Chiavari: "La petizione sulla diga Perfigli e la reazione di Canepa" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Chiavari: “La petizione sulla diga Perfigli e la reazione di Canepa”

La diga Perfigli continua a far discutere. Qui la replica di Emilio Cervini all'intervento del consigliere Giorgio Canepa, critico con chi ha firmato una mozione contro l'esecuzione del progetto

Da Emilio Giardini, già amministratore di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Giovedì scorso 29 luglio ho avuto modo di seguire via streaming il Consiglio Comunale di Chiavari. Ho ascoltato con interesse e, non lo nego, anche con grande stupore ed amarezza l’intervento fatto dal Consigliere Comunale sig. Giorgio Canepa a nome del gruppo di Partecipattiva in merito all’uscita dall’Accordo di Programma per la realizzazione della cosiddetta Diga Perfigli.

Il dott. Canepa nel suo atto d’accusa contro coloro che avevano avuto l’ardire di promuovere una raccolta di firme in città per sollecitare l’Amministrazione Comunale della quale lui fa parte ed il suo gruppo ricopre addirittura la poltrona di Vice Sindaco ad assumersi le proprie responsabilità ed a mantenere le promesse fatte ormai più di 4 anni fa, ha tuonato che “ il solo loro obiettivo era fare della speculazione politica in vista delle prossime elezioni”.

Ebbene essendo il sottoscritto uno delle 1.500 persone che hanno apposto la loro firma desideravo precisare al Consigliere di Partecipattiva che da parte mia la condivisione dell’iniziativa era stata assunta con cognizione di causa e senza alcun interesse ne’ tornaconto politico-elettorale.

D’altra parte come si spiegherebbe altrimenti la firma apposta e resa pubblica anche di ben tre suoi colleghi di maggioranza: i Consiglieri Comunali sigg. Corticelli, Ghiggeri e Cesaretti?!!!
Invece il sig. Canepa , anziché vedere fantasmi elettorali, provi a spiegare a me, ai 1.500 firmatari della petizione e magari anche ai suoi amici del Comitato “ Giù le mani dal fiume Entella “( era proprio necessario porre la sua bandierina questa si’ pre elettorale di primogenitura sul Comitato ??!!!) del perché il 28 maggio 2018 l’Amministrazione Di Capua-Segalerba-Stanig di cui lui fa parte ha partecipato alla Conferenza dei Sevizi preliminare indetta dalla Città Metropolitana senza esprimere alcun parere contrario all’intervento della Diga Perfigli, anzi “…. confermando la validità di tutte le autorizzazioni rilasciate nel 2013”.????

Forse il Consigliere Canepa era distratto o forse era troppo impegnato a studiare le nuove piste ciclabili sui marciapiedi della nostra città!