Festa grande per la Pro Recco Under 18 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Pallanuoto giovanile

Festa grande per la Pro Recco Under 18

In finale i giovani biancocelesti hanno battuto la Roma ai rigori. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 10-10.

Pro Recco Under 18
Da Federazione Italiana Nuoto

Festa grande in casa Pro Recco, ma questa volta la prima squadra non c’entra. La società biancoceleste torna a fare la voce grossa anche a livello giovanile. A Monterotondo gli Under 18 del tecnico Milos Ciric hanno vinto lo scudetto di categoria. In finale i giovani biancocelesti hanno battuto la Roma ai rigori. I tempi regolamentari si erano chiusi sul 10-10 con la Pro Recco che è riuscita a raggiungere il pareggio a un secondo dalla fine (gol di Nuzzo) dopo essere stata sotto anche di quattro gol nel terzo tempo. I ragazzini di Ciric, dunque, non si sono mai sentiti battuti nemmeno nel momento più difficile della partita: sono rimasti lucidi e, come fanno i grandi campioni, con pazienza e capacità sono venuti a capo di un momento complicato. Ai rigori poi i giovani biancocelesti sono stati più freddi e concentrati.

A Monterotondo, così, è stata grande festa sia a bordo vasca che in tribuna dove era presente anche il presidente Maurizio Felugo: «Complimenti a tutti: giocatori, staff tecnico e dirigenti – dice Felugo -. Ho tifato e mi sono emozionato come per i grandi trofei della prima squadra. Questa vittoria per noi ha un significato enorme: è il segnale che stiamo iniziando a raccogliere tutto il lavoro fatto negli anni scorsi per far tornare la Pro Recco protagonista anche a livello giovanile. Per noi questo settore ha anche un valore enorme, operando in un Comune e un territorio che con la pallanuoto ha sempre avuto un legame molto stretto. Avere finalmente a disposizione la piscina di Punta Sant’Anna ci ha permesso di fare un grandissimo salto di qualità».

Grande soddisfazione anche per il patron, Gabriele Volpi, per cui l’attività giovanile è un asset irrinunciabile nel futuro della Pro Recco. Il club più titolato della storia della pallanuoto mondiale vuole ampliare costantemente la base dei talenti allevati in casa. L’obiettivo è certamente di natura agonistica, come testimoniato dal grande risultato di ieri, ma ha una valenza soprattutto di carattere socio-culturale. Gli investimenti economici, professionali e nelle infrastrutture per il settore giovanile, infatti, generano un enorme ritorno nel territorio, sviluppando un effetto volano ben oltre i risultati agonistici. Con la prima squadra Campione d’Europa e i giovani talenti da coltivare, la proprietà di Gabriele Volpi vuole garantire il filo rosso con l’inimitabile tradizione di Recco nella pallanuoto. Un patrimonio ben oltre la vasca di Punta Sant’Anna.

Ecco i nomi dei neo campioni d’Italia: Luca Perrone, Filippo Pelliccia, Emanuele Trovò, Pietro Mangiante, Giglio Rossi, Tommaso Grasso, Andrea Nuzzo, Nicola Taramasco, Emanuele Marini, Timothy Biallo, Francesco Camolada, Enrico Sciallero e Tommaso Capurro.

La stagione giovanile biancoceleste, comunque, non è ancora terminata. Sabato e domenica a Punta Sant’Anna toccherà agli Under 16 giocare la Final Four di categoria. Le avversarie saranno Roma Nuoto, San Mauro e Roma Vis Nova.

Dall’ufficio stampa della Pro Recco