Trekking, le avventure nel post pandemia - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Alpinismo lento

Trekking, le avventure nel post pandemia

Un’attività sportiva che si è sviluppata attraversando i passi di Compione, Badignana, Guadine e costeggiando alcuni laghi, il Martini, Compione, Sillara, Bicchiere ed altri minori.

trekking, sentiero, camminata

In questi giorni una composita rappresentanza dell’associazione Mangia Trekking, ha portato a compimento una interessante attività sui crinali delle montagne. La loro impresa di vero e proprio “Alpinismo Lento” ha voluto tratteggiare, nel post coronavirus, un messaggio promozionale verso il ritorno alla intensiva frequentazione degli ambienti naturali incontaminati. Con tale spirito, atleti esperti e ben preparati, hanno effettuato un lungo attraversamento Appenninico fra la Toscana e l’Emilia. Percorrendo i crinali di tante montagne che come un balcone si affacciano sul Mar Ligure. Tra loro, condotti dall’ hiker mountaineer Giuliano Guerri, Alessandra Borio e Daniela Tognetti in rappresentanza di La Spezia e della Val di Vara, Elisabetta Gemignani e Leonardo Tartaglione in rappresentanza della provincia di Massa e Carrara. Poi, l’Aquilana Giulia Fiorillo, la Verbanese Ornella Gallacci e l’Iraniana Mojgan Baradaran Azimi.

Si è trattato di un impegnativo trekking che le incerte condizioni metereologiche, hanno contribuito forse a rendere ancora più suggestivo. Un’attività sportiva che si è sviluppata attraversando i passi di Compione, Badignana, Guadine e costeggiando alcuni laghi, il Martini, Compione, Sillara, Bicchiere ed altri minori. Dove la salita sulle vette del monte Sillara, del monte Brusa e del Matto ha contribuito sicuramente a dar maggiore valore all’impresa, La molto gradita sosta al Rifugio Mariotti, dagli amici Marcello Montagna e Michela Vighi, che coadiuvati da Martina, Tiziana, Anna e “l’Orsini”, riescono ad assicurare sempre la miglior accoglienza ed una cucina di montagna veramente importante, ha completato il valore di una piacevole e complessa iniziativa di turismo lento. L’associazione Mangia Trekking con questo genere di iniziative sportivo-amatoriali, vuole contribuire ad evidenziare le possibiltà turistico-naturali offerte dall’Alpinismo Lento nei territori dei Parchi delle Montagne e del Mare.

Dall’Associazione Sportiva Mangia Trekking