Rapallo: "Accesso alle Cinque Terre, rilasciati i permessi" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Qambiente

Rapallo: “Accesso alle Cinque Terre, rilasciati i permessi”

Cinque Terre
Donatella Bianchi, presidente Parco Cinque Terre

Da Assormeggi Italia riceviamo e pubblichiamo

Una bella notizia per le imprese charter e noleggio nautico associate ad Aassormeggi Italia, l’Associazione Nazionale per le Imprese della Nautica da Diporto con sede in Liguria a Rapallo.  L’Ente gestore del Parco delle 5 Terre, autorizzato da Ministero dell’Ambiente, ne accoglie la richiesta e rilascia in deroga fino al 30 settembre p.v., i permessi alle unità di charter del Golfo Tigullio a portare i turisti,  che ad inizio estate erano state escluse dalla graduatoria di accesso.

“E’ stato un mese davvero difficile quello che dal 20 giugno ad oggi  ha accompagnato le nostre imprese charter, organizzate, come ogni anno, nei tour che dal Golfo del Tigullio via mare portano migliaia di turisti nello splendido scenario delle  5 terre”, evidenziano da Assormeggi Italia.

Un’organizzazione codificata da anni che all’improvviso si è trovata bloccata poiché il 90% delle unità adibite al noleggio non riceveva dall’Ente Gestore della Riserva Marina le previste autorizzazioni annuali.

“Eravamo rimasti esterefatti, increduli e soprattutto spiazzati – dice Angelo Siclari Presidente di Assormeggi Italia – poichè si son dovuti disdire impegni già presi (i pacchetti  turistici li organizziamo  in inverno per l’estate). Ci è sembrato un brutto sogno, un danno economico incalcolabile per i nostri associati, ma anche un danno per la ricettività turistica del nostro comprensorio. Senza autorizzazioni  dal Tigullio niente turisti  alle 5 terre con danni economici anche per le realtà commerciali locali. Accompagniamo da decenni turisti  con unità adeguate alle norme volute dall’Ente, nel rispetto assoluto dei codici preventivi a tutela dell’ambiente marino. A giugno ci siamo trovati,  senza autorizzazioni”.

Angelo Siclari prosegue: “La nostra Associazione ha avanzato immediatamente delle proposte alternative. Devo dire,  con piacere,  che ha prevalso l’intelligenza ed il senso di responsabilità di ognuno. Ancora una volta la sinergia corretta tra Pubblico e Privato ha prevalso. Oggi le nostre imprese hanno ricevuto in deroga le relative autorizzazioni dall’Ente Gestore del Parco delle 5 Terre fino al 30 Settembre p.v. permettendo all’area del Tigullio di soddisfare le tante richieste turistiche. Un ringraziamento sincero mi sia consentito al Presidente della Riserva Marina,  Dott.ssa Donatella Bianchi ed al Direttore Patrizio Scarpellini,  che  si sono adoperati immediatamente per porre rimedio ad una situazione davvero   critica non solo per le imprese ma anche per il comparto turistico nautico dimostrando che dove non arriva la burocrazia deve arrivare il buonsenso di chi ha la responsabilità della gestione del Parco e di chi rappresenta attività lavorative. Ovviamente è una situazione che necessariamente andrà rivista in diversi punti, soprattutto di carattere temporale. Come Associazione, alla fine della stagione estiva, chiederemo ai vertici dell’Ente Gestore della Riserva Marina delle 5 Terre di incontrarci e rivedere un percorso valido attraverso un’adeguata programmazione”