Rapallo: domani sul lungomare incontro con la Gelmini - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Rapallo: domani sul lungomare incontro con la Gelmini

La città ruentina torna al centro del dibattito politico e culturale nazionale. Nuovi appuntamenti, questo fine settimana, con “Rapallo Protagonisti – Bilanci dei tempi nuovi”, ciclo di incontri promossi dal Comune di Rapallo che vedono ospiti noti personaggi del panorama politico, culturale, sociale ed economico.

Dopo l’evento di apertura con l’ex presidente del consiglio e senatore Matteo Renzi, l’iniziativa prosegue con una serie di incontri che Piazza Martiri della Libertà (Chiosco della Musica), al centro del lungomare di Rapallo, ospiterà nel weekend.

Si inizia domani, venerdì 22 luglio: alle 18.30 salirà sul palco la ministra per gli Affari Regionali Mariastella Gelmini; con lei, il direttore del quotidiano Il Secolo XIX, Luca Ubaldeschi.

Sabato 24, doppio appuntamento. Alle 18.30, protagonisti del dibattito saranno il sindaco di Milano Beppe Sala e il giornalista e saggista Claudio Velardi. In serata, alle 21, un terzetto di protagonisti della scena politica nazionale: i deputati Alessandro Cattaneo e Laura Ravetto e il senatore Ignazio La Russa.

Domenica 25 luglio, l’evento si sdoppia nuovamente: i primi a salire sul palco, alle 18.30, saranno due presidenti di regione, Stefano Bonaccini e Giovanni Toti. Chiude la serata alle 21 lo psichiatra e scrittore Paolo Crepet con un un incontro dedicato al bilancio sentimentale della pandemia.

A moderare i dibattiti della tre giorni rapallina sono la conduttrice del TG5 Simona Branchetti e il direttore di Formiche.net Roberto Arditti. La partecipazione agli incontri è libera fino ad esaurimento posti. Gli eventi sono trasmessi in streaming sulla pagina Facebook “HelloRapallo”.

«L’iniziativa sta suscitando un ottimo riscontro, sono già stato contattato da diversi esponenti del panorama politico e culturale nazionale che vorrebbero partecipare a “Rapallo Protagonisti” – evidenzia il sindaco Carlo Bagnasco – L’idea è quella di implementare il calendario degli appuntamenti, così che la città possa catalizzare l’attenzione e diventare punto di riferimento per il dibattito sui grandi temi a respiro nazionale».