Cogorno: domenica a San Salvatore, "la Liguria delle Arti" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Iniziative

Cogorno: domenica a San Salvatore, “la Liguria delle Arti”

Le Arti si incontrano

Da Paolo Fizzarotti riceviamo e pubblichiamo

Arriva a San Salvatore dei Fieschi  la Liguria delle Arti ideata dall’attore genovese Pino Petruzzelli. Appuntamento domenica 18 luglio  alle ore 21 in piazza Innocenzo IV, nella frazione di Cogorno, vicino alla Basilica.  La manifestazione itinerante ha già raccolto successi  in mezza regione. Ospite della serata sarà il Coro femminile del Teatro Carlo Felice diretto dal Maestro Francesco Aliberti e accompagnato dal pianoforte di Patrizia Priarone.

La Basilica vigila sul borgo da oltre 800 anni.  Uno degli edifici religiosi più belli della nostra regione sarà raccontato dettagliatamente dall’architetto Osvaldo Garbarino, grande esperto di storia dell’architettura e collaboratore dell’Università di Genova. Proprio dal Sagrato della Basilica, anch’esso assai caratteristico per via dei ciottoli marini coloratissimi che lo compongono, il Coro femminile del Teatro Carlo Felice alimenterà la magia.

«Il programma musicale presentato – dice Claudio Orazi Sovrintendente del Teatro – è rappresentativo dell’estrema varietà di contesti culturali in cui il repertorio corale europeo si è sviluppato, dal Trecento fiorentino al Cinquecento sacro ispanico, passando per il Rinascimento di Domenico Scarlatti e il Barocco europeo di Bach e arrivando al romanticismo di Brahms, Liszt, Rachmaninov, con un omaggio alla patria di Dante del compositore ottocentesco Luigi Guida, fino a lambire il Novecento, con due composizioni d’ispirazione sacra di Fauré e di Puccini e  con un song d’ispirazione popolare dell’inglese Bob Chilcott».

Pino Petruzzelli aggiungerà la poesia distillata dai versi di Dante Alighieri, Eugenio Montale, Edoardo Sanguineti in un percorso tutto dedicato alla donna che culmina nei versi della poetessa Elena Bono. Non solo sublime poesia ma anche storia del luogo e delle sue donne, che trasportavano faticosamente l’ardesia dalle cave. Come narrano le pagine della docente locale Rosella Bruschi che insieme a Sandra Lebboroni ha scritto un volume sulle memorie storiche del feudo dei Fieschi.

A fianco della Basilica si trova il coevo Palazzo dei Fieschi, da cui la nobile famiglia genovese governava su buona parte dell’entroterra. Oggi il Palazzo è adibito a Museo ed è visitabile una mostra dedicata ai disegni, alle creazioni artistiche e alla vita di Emanuele Luzzati.

Il progetto Liguria delle arti che coniuga arte, poesia, letteratura, musica e teatro, con la direzione artistica di Pino Petruzzelli, è realizzato in collaborazione con Regione Liguria, Fondazione Teatro Carlo Felice, G.O.G Giovine Orchestra Genovese, Conservatorio Paganini di Genova, Conservatorio Puccini della Spezia e grazie al sostegno di Coop Liguria.