Lavagna: il caso Tar-rifiuti visto da "Officina" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Lavagna: il caso Tar-rifiuti visto da “Officina”

rifiuti

Da Guido Stefani e Aurora Pittau, Officina Lavagnese

Abbiamo appreso dai mezzi d’informazione che il Tar regionale ha concesso la sospensiva alla gara d’ appalto del Comune di Lavagna per la gestione dei rifiuti e lo spazzamento stradale fino al prossimo 21 luglio. La sospensiva è stata determinata dal ricorso presentato dalla società Supereco, precedente gestore del servizio. Pertanto fino al pronunciamento del tribunale il nuovo gestore Aprica in associazione d’impresa con Docks Lanterna non potranno subentrare. Come Officina Lavagnese esprimiamo grande preoccupazione e perplessità per le ripercussioni che questa sospensiva causerà alla città proprio nei mesi di luglio e agosto, nel momento di massimo afflusso turistico, e, già oggi, in situazione di grave disagio dovuto ai notevoli disservizi nella raccolta dei rifiuti. Come avevamo già sottolineato anche in Consiglio Comunale, i tempi tecnici che l’amministrazione comunale si era data per l’espletamento di una pratica così delicata, come quella dell’appalto per la raccolta dei rifiuti, erano troppo stretti per poter assicurare il normale iter procedurale. Oggi corriamo anche il rischio che, nel caso di annullamento del procedimento da parte del Tar, debba essere rifatta la gara d’appalto con ulteriori ritardi e disservizi che andrebbero a gravare su tutti  i cittadini.