Ospedaletto di Cicagna, interrogazione di Claudio Muzio (FI) in Regione - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sanità

Ospedaletto di Cicagna, interrogazione di Claudio Muzio (FI) in Regione

Il capogruppo di Forza Italia: "Una struttura che va potenziata e che può avere un ruolo strategico nell'offerta sanitaria della ASL4".

ospedaletto di cicagna, asl4

Il consigliere regionale Claudio Muzio, capogruppo di Forza Italia, ha depositato quest’oggi un’Interrogazione a risposta immediata con la quale chiede quali siano gli intendimenti della Giunta Toti in merito al ruolo dell’Ospedaletto di Cicagna nel quadro dell’offerta sanitaria della ASL4 Chiavarese e quali iniziative siano state assunte e quali siano in programma al fine di potenziare i servizi e le prestazioni sanitarie erogate presso questa struttura.

“L’obiettivo di questa iniziativa consiliare – dichiara Muzio – è quello di sollecitare la Giunta regionale a potenziare l’Ospedaletto. Parliamo di un presidio ristrutturato nel 2007 con un impegno finanziario della Regione di circa 580.000 euro, con numerosi ambulatori collocati al piano terra e al primo piano, che però in molti casi risultano non utilizzati o sottoutilizzati, come ho potuto verificare di persona nel corso di una visita effettuata il 1º luglio 2020 nella veste di presidente, in allora, della Commissione Salute e Sicurezza Sociale del Consiglio Regionale. Già in quell’occasione – ricorda Muzio – avevo auspicato pubblicamente un rafforzamento dell’Ospedaletto, in ragione del ruolo che esso può svolgere nella ASL4, non soltanto per la Val Fontanabuona, ma anche per le altre vallate interne del Tigullio. Un ruolo che, nel quadro del necessario potenziamento della medicina territoriale, ancor più urgente nell’attuale scenario pandemico, può diventare strategico, anche quale cuscinetto e filtro virtuoso in rapporto all’Ospedale di Lavagna, per una prima forte presa in carico dei bisogni della popolazione. L’impegno a valorizzare l’Ospedaletto e a far crescere i servizi sanitari offerti è stato espresso nei giorni scorsi anche dal Direttore Generale della ASL4, Paolo Petralia. Credo perciò – conclude il capogruppo di Forza Italia in Regione – che sia giunto il momento di passare dalle parole ai fatti e di dare risposte concrete ai cittadini della Fontanabuona e di tutto il comprensorio”.

Dal consigliere regionale Claudio Muzio