Pallanuoto F/ Gaia Gagliardi (18 anni oggi) è del Bogliasco - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Acquisti

Pallanuoto F/ Gaia Gagliardi (18 anni oggi) è del Bogliasco

Gaia Gagliardi

Dall’ufficio stampa del Bogliasco ’51 riceviamo e pubblichiamo. Di Marco Tripodi

Il Bogliasco si regala una delle giovani più promettenti della pallanuoto femminile italiana. O forse, dal momento che oggi è il suo compleanno, è Gaia Gagliardi a farsi un regalo approdando da protagonista in quella vasca che tante volte l’ha accolta da avversaria.

Genovese, classe 2001, il nuovo centroboa del Bogliasco è cresciuto nella Locatelli, prima di transitare per Rapallo e Trieste, dove ha disputato cinque campionati di Serie A1 mettendo a segno oltre 40 reti.
Presenza fissa delle nostre nazionali giovanili, Gaia arriva a Bogliasco per proseguire nel suo percorso di crescita e diventare il punto di riferimento avanzato della squadra di Mario Sinatra: “Vengo qui con la voglia di dare il meglio di me stessa – sostiene Gaia – Farò parte di un gruppo molto giovane, mettendomi a disposizione di un tecnico come Mario Sinatra con il quale non ho mai lavorato ma di cui in molte mi hanno detto cose ottime. Del resto il suo curriculum parla da solo. Conosco bene questa vasca, perché ci ho giocato da avversaria decine di volte ma del gruppo l’unica con cui ho un passato in comune è Giulia Cuzzupè. Ma sono certa che non avrò problemi nell’inserirmi in uno spogliatoio che dall’esterno è sempre sembrato unito, solido e ambizioso. L’obiettivo personale è quello di crescere ancora, mentre quello di squadra sarà migliorare l’ultimo campionato, anche se visti gli ottimi risultati ottenuti non sarà semplice. Ciò comunque non significa che non potremmo riuscirci”.

Si può dire che Gaia ( nella foto di Carlo Rinaldi) arrivi alla Vassallo con un anno di ritardo, visto che già la scorsa estate la giovane centroboa fu a un passo dal vestirsi di biancazzurro: “Seguivamo Gaia da diverso tempo – conferma la DS Elena Maggi – e lo scorso anno fummo molto vicini al suo ingaggio ma poi lei preferì fare un’esperienza lontano da casa e così la cosa non si concretizzò. Ciò che conta è che ora lei sarà una di noi. E sarà un innesto molto importante per la nostra squadra. Il suo profilo del resto combacia alla perfezione con quella che è la nostra filosofia societaria e sono certa che lavorando quotidianamente con Mario anche lei non potrà che migliorare. Vogliamo continuare a crescere e a far crescere anche le nostre ragazze”.