Cogorno, sul sagrato della Basilica "La Liguria delle Arti" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Nomi

Cogorno, sul sagrato della Basilica “La Liguria delle Arti”

L'evento sarà a ingresso gratuito previa prenotazione telefonica

basilica dei fieschi, cogorno

Il Sagrato della Basilica di San Salvatore dei Fieschi di piazza Innocenzo IV, ospiterà domenica 18 luglio dalle ore 21, la manifestazione “La Liguria delle Arti – Lo spettacolo della bellezza”. L’evento, partito il 19 giugno scorso e che si concluderà con diverse tappe nella nostra Regione il prossimo 8 settembre, è giunto alla sua quarta edizione, sotto la direzione artistica di Pino Petruzzelli.

L’evento sarà a ingresso gratuito previa prenotazione telefonica al numero 0185385733 (Ufficio Cultura Comune di Cogorno da lunedì a sabato dalle 9 alle 12, oppure via mail a turismo@comune.cogorno.ge.it) osservando le disposizioni anti-Covid vigenti.

Il programma della serata del 18 luglio prevede il racconto da parte dell’architetto Osvaldo Garbarino della “Basilica di San Salvatore dei Fieschi”, il concerto del Coro del Teatro Carlo Felice di Genova, diretto da Francesco Alberti, che eseguiranno sinfonie di Brahms, Rachmaninoff, Faurè e Puccini. In conclusione letture di Eugenio Montale, Dante Alighieri, Edoardo Sanguineti, Elena Bono, Pino Petruzzelli, Sandra Lebboroni, Rosella Bruschi interpretate dal direttore artistico della manifestazione Pino Petruzzelli.

“L’acustica fantastica che contraddistingue il borgo medievale e l’atmosfera magica creata dagli edifici che attorniano la basilica papale, in passato hanno già fatto da sfondo ideale a concerti del Teatro Carlo Felice e a serate teatrali ispirati dai lavori di Elena Bono – ha dichiarato il vicesindaco di Cogorno, Enrica Sommariva -. La formula ideata dal direttore artistico Pino Petruzzelli con il Teatro Ipotesi per San Salvatore, tra arte, musica, letteratura e poesia, valorizzerà anche studiosi locali abbinandoli a grandi nomi variamente legati alla potente famiglia dei Fieschi e siamo sicuri che incontrerà il favore di tutto il pubblico”.

Dal comune di Cogorno riceviamo e pubblichiamo