Cavassa raddoppia e apre la sua Cremeria a Camogli - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Commercio

Cavassa raddoppia e apre la sua Cremeria a Camogli

Qualità, tradizione ed eccellenza in piazzetta Colombo.

cremeria cavassa a Camogli

L’inconfondibile e distintivo gelato di Cavassa, famoso a Recco dal lontano 1971, quest’estate delizierà anche i palati degli abitanti e dei turisti di Camogli. Con una bella inaugurazione svolta il 24 giugno, giorno tradizionalmente già di festa per i genovesi, la Cremeria di Cavassa ha aperto i battenti in piazzetta Colombo 14.

Ad augurare il meglio ai due soci e amici, Davide Femia e Alessandro Spagnoli, e ad assaggiare i gustosi prodotti del brand sono accorse decine di persone molte delle quali venute da fuori Camogli. Una bella occasione per conoscersi e farsi conoscere nella splendida cornice di piazzetta Colombo, tra un bicchiere di bollicine e, ovviamente, una coppetta multigusto.

Passione, tradizione e massima cura nella ricerca delle materie prime sono gli ingredienti principali di gelati, frappé e granite della Cremeria di Cavassa, da gustare passeggiando oppure seduti ai tavolini sul fronte del porticciolo, messi a disposizione dall’attività. Oltre ai gusti più tradizionali, decisamente distintivi per sapore e qualità, alcune novità tutte da scoprire, come il “pane, burro e marmellata”, con la marmellata rigorosamente prodotta con le albicocche del giardino, “zenzero e cannella”, abbinamento tanto insolito quanto prezioso per le papille gustative e “fugassa inzuppa’”, la merenda genovese per eccellenza.

Una nuova e sfidante impresa, fortemente voluta da Davide Femia, già noto proprietario di Cavassa a Recco, e Alessandro Spagnoli, ristoratore di successo all’estero rientrato da poco in patria: “Abbiamo creduto fin da subito in questo progetto, nato da un’amicizia e una stima reciproca di lungo corso, e in Camogli, una vera e propria perla del Mediterraneo: vogliamo rendere dolci e golose le pause di chi ci viene a trovare con i nostri prodotti di qualità, frutto di una ricerca quasi maniacale delle materie prime” hanno dichiarato i due soci. “Che questa nuova apertura sia di buon auspicio per tutti, perché ora più che mai abbiamo bisogno di riprendere in mano la quotidianità, la leggerezza e, perché no, i sogni”.

Da Caterina Lanzoni riceviamo e pubblichiamo