Parco di Portofino: "Sono stati fatti passi da gambero" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Ambiente

Parco di Portofino: “Sono stati fatti passi da gambero”

Camogli Goletta Verde - Parco

Dall’ufficio stampa di Legambiente

“Leggiamo sulla stampa la frettolosa risposta del Presidente Toti all’assegnazione della bandiera nera della Goletta Verde alla Regione Liguria per la mancata istituzione del Parco Nazionale di Portofino  e per le politiche di tutela delle aree protette, in occasione della manifestazione di ieri a Camogli. Si legge che la Regione ha compiuto ‘passi da gigante’ sul fronte ambientale, peccato che siano stati fatti solo passi indietro sull’istituzione del Parco Nazionale – dichiara Santo Grammatico, presidente di Legambiente Liguria.  In particolare, al Presidente sembra poco chiaro il ruolo della Regione nel percorso di istituzione del Parco Nazionale, ruolo che dovrebbe fungere da catalizzatore e coordinamento tra il Ministero, i Sindaci e le associazioni del territorio e dove invece latita da anni. Siamo convinti che il Parco Nazionale sia l’unico strumento per far fare un salto in avanti al turismo sostenibile, alla protezione ambientale e alle attività economiche, generando nuovi posti di lavoro qualificati soprattutto per le giovani generazioni. Inoltre, nonostante le nostre precise e circostanziate motivazioni – continua Grammatico – il Presidente Toti confonde le concessioni per le ricerche minerarie del levante ligure con quelle per il titanio nel comprensorio del Beigua, rilasciate proprio dalla Regione Liguria con l’atto n.1211-2021 del 26/02/21 Prot NP-2021-69067 e che nulla hanno a che vedere con le concessioni governative, come dichiarato. Ha ragione quando afferma che i territori debbano essere ascoltati, allora non eluda l’impegno assunto dai suoi assessori, per fare entrare il Comune di Urbe nel Parco del Beigua”.

 

Più informazioni