Alpinismo lento per promuovere le bellezze dei territori - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Alpinismo lento

Alpinismo lento per promuovere le bellezze dei territori

Dall’Associazione “Mangia Trekking” riceviamo e pubblichiamo

Proseguono nel post Coronavirus le attività di Mangia Trekking per promuovere le bellezze dei territori delle montagne a ridosso del mare. Sempre più frequenti le attività di Alpinismo Lento che attraverso antichissimi sentieri, salgono sulle vette attraversando i passi ed incontrano antiche località ricche di tradizioni, contraddistinte da bivacchi e rifugi in pietra attorniati da grandi alpeggi.

L’ultima attività di Alpinismo Lento a scopo fotografico, condotta dalle neo guide dell’associazione, la docente di scienze motorie Alessandra Borio e il manutentore di sentieri Giorgio Berettieri, con la prof.ssa Giulia Fiorillo (anche delegata Fai) impegnata ad immortalare alcune particolarità dei luoghi per farle conoscere a chi preferisce vivere nelle città, è avvenuta alcuni giorni or sono, quando alcuni associati sono saliti sui crinali della dorsale appenninica e sono andati ad osservare e documentare alcuni panorami verdi da vivere.

Considerato il largo consenso ed il gradimento, che riscontrano, soprattutto oggi,  questo genere di attività all’aria aperta, salutari ed adatte a persone di ogni età, l’associazione Mangia Trekking mette  a disposizione gratuitamente le proprie guide e la propria esperienza per condurre, o fornire opportuni suggerimenti, a coloro che desiderano a conoscere in ogni stagione i luoghi, le tradizioni  e le specialità tipiche delle montagne  Appenniniche e di quelle che dalle zone di Varese Ligure sovrano il Tigullio.