"Ciclovia dell’ardesia", via al bando per la zona tra il Tigullio e la Fontanabuona - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Investimenti

“Ciclovia dell’ardesia”, via al bando per la zona tra il Tigullio e la Fontanabuona

Alessandra Ferrara: "Intendiamo sostenere gli interventi di ripristino e miglioramento di questa infrastruttura verde che giunge sino a Moconesi"

ciclovia

Con il Progetto a scala locale “CICLOTURISMO nel Levante” l’Agenzia di Sviluppo GAL Genovese S.r.l.
apre un secondo bando dedicato alla Ciclovia dell’ardesia che interessa i comuni di Carasco, Cicagna, Cogorno, Coreglia Ligure, Leivi, Moconesi, Orero, San Colombano Certenoli e Tribogna.

«La Ciclovia dell’Ardesia rappresenta un valido collegamento “green” tra il Golfo del Tigullio e l’immediato entroterra della Fontanabuona, – commenta la Presidente del GAL Alessandra Ferrara – attraverso questo bando intendiamo sostenere gli interventi di ripristino e miglioramento di questa infrastruttura verde che giunge sino a Moconesi e consente ai turisti di effettuare soste presso ristoranti e trattorie e perché no, anche a musei ed altre attrattive locali».

Il bando ha aperto il 1 luglio e chiuderà il 1 ottobre 2021. Verranno finanziati investimenti per la riqualificazione e la creazione di aree di sosta attrezzate, aree verdi, punti di osservazione della fauna selvatica, aree fitness attrezzate, aree giochi. Sono inclusi anche investimenti per il ripristino di tratti danneggiati, l’illuminazione del percorso o finalizzati a migliorare la cartellonistica turistica e la segnaletica.

Il primo bando dedicato alla Ciclovia, uscito a fine 2019, ha consentito a diversi comuni della valle tra cui Orero, Tribogna, Cicagna, Moconesi, Coreglia Ligure e Cogorno di intervenire per migliorare la ciclabilità del percorso: la maggior parte degli interventi sono già visibili. Questo nuovo bando dall’importo di 179.585,00 €, finanziato al 100% e destinato nuovamente agli enti pubblici, consentirà di “completare” l’intervento di “restyling” del percorso garantendo alla Ciclovia di adempiere al suo ruolo di infrastruttura turistica.

 

Da Agenzia di Sviluppo GAL Genovese riceviamo e pubblichiamo