Rapallo, resiste la tradizione dei lumini - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Feste di luglio

Rapallo, resiste la tradizione dei lumini

Ad occuparsi di questo rito saranno come sempre i soci del Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi

lumini, feste di luglio, rapallo

Tornano le Feste di luglio a Rapallo da domani primo luglio fino a sabato e – nonostante il programma sia ridotto a causa della situazione sanitaria in corso – resta la tradizione della posa in mare dei lumini in tutte e tre le sere di festa.

Ad occuparsi di questo rito saranno come sempre i soci del Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi che si posizioneranno con le loro barche al centro del golfo e, prima di posarle sull’acqua, accenderanno le piccole candele, simbolo della festa ma anche della devozione alla Madonna di Montallegro.

In tre sere saranno accesi e posati oltre 5mila lumini: 1500 a sera sia il primo che il 2 luglio, 2200 la sera del.3.
I soci del circolo si occuperanno anche, grazie ad alcune imbarcazioni di appoggio, di evitare che i lumini finiscano tra le varie barche ormeggiate nel golfo.

Il costo per l’acquisto dei lumini è a carico dell’amministrazione comunale anche se il circolo contribuisce, oltre che con la “manodopera”, anche con una piccola quota.

“Le tradizioni marinare che portiamo avanti con la nostra attività quotidiana si sposano anche con quelle legate alla nostra città- dice il presidente del Cpdr Riccardo Repetto – Ecco perché ormai da anni è un onore far parte in questo modo di questa festa e di altri eventi durante l’anno”.

Dal Circolo Pescatori Dilettanti Rapallesi riceviamo e pubblichiamo