Ex Ilva, M5S: "Tutelare i lavoratori e rilanciare la storia di Genova" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Futuro

Ex Ilva, M5S: “Tutelare i lavoratori e rilanciare la storia di Genova”

Tosi: "ArcelorMittal Italia deve essere richiamata al rispetto degli impegni sottoscritti".

Stabilimento ex Ilva

“Il silenzio assordante del sindaco Bucci sul dramma che stanno vivendo i lavoratori dell’ex Ilva è imbarazzante. O magari è un silenzio strategico, dettato forse da un disegno politico condiviso con il presidente di Regione: temiamo che le aree ex Ilva facciano gola. Grave che le istituzioni che guidano Genova e la Liguria non si attivino per rilanciare la storia di questa città: Cornigliano può funzionare. Basta volerlo! Bene che oggi sia venuto a Genova il ministro Orlando a parlare anche con le Rsu. Tuttavia, bisogna agire con maggiore decisione: auspichiamo che il Governo acceleri al più presto l’ingresso nell’assetto societario dell’ex Ilva, per tirare finalmente fuori un piano industriale e ambientale credibile che tuteli occupazione e reddito. Finora, se qualcosa si è mosso, è merito dei lavoratori: grazie alla loro mobilitazione, l’8 luglio è stato finalmente convocato un tavolo al Mise per discutere il futuro della siderurgia e il nuovo asset societario”: lo dichiara il consigliere comunale del M5S Fabio Ceraudo, che poi aggiunge: “Vergognose le parole dette da Toti all’indirizzo degli operai dell’ex Ilva. “Facinorosi e privilegiati”? Rispediamo al mittente la provocazione, pronunciata peraltro da chi in un mese o poco più guadagna quanto porta a casa, in un anno, un operaio in cassa integrazione”.

“ArcelorMittal Italia deve essere richiamata al rispetto degli impegni sottoscritti, quando a settembre del 2018 firmò il piano industriale: finora, purtroppo, non ha rispetto nessuno degli investimenti annunciati – fa sapere anche il capogruppo regionale del M5S Fabio Tosi – “Il tema è costantemente sul tavolo: martedì scorso, l’abbiamo infatti riportato all’attenzione del Consiglio regionale, presentando un ordine del giorno per chiedere che il Governo, alla presenza del ministro competente, riceva tutte le parti coinvolte”.

“Ho partecipato questa mattina all’incontro in Prefettura con il Ministro Orlando, i sindacati, il sindaco di Genova Marco Bucci e il governatore regionale Giovanni Toti sulla questione Ilva. Dopo l’incontro ho raggiunto i lavoratori presso il loro presidio per esprimere tutta la mia solidarietà e vicinanza nella loro vertenza. Penso che l’impegno del Governo per il rilancio dell’acciaio ci sia e lo dimostra la volontà dello Stato di investirci direttamente ma, allo stesso tempo, auspico che l’azienda faccia la sua parte e non prenda decisioni unilaterali”, dichiara infine il deputato del M5S Roberto Traversi.

Dal MoVimento 5 Stelle Genova, Liguria e Camera riceviamo e pubblichiamo