Rapallo: Comitato a difesa dell'ospedale - LevanteNews
LA REDAZIONE
Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Proteste

Rapallo: Comitato a difesa dell’ospedale

Da Carla Scarsi, Comitato permanente per la difesa dell’ospedale di Rapallo, riceviamo e pubblichiamo

La notizia di un possibile ridimensionamento del servizio di emergenza territoriale ci ha lasciati senza parole!
Parliamo di un servizio che negli ultimi anni si è preso carico di emergenze come il crollo del Ponte Morandi, come l’attuale pandemia, parliamo di un servizio introdotto per compensare la riduzione dei presidi ospedalieri nel territorio della provincia di Genova.
È evidente che così stiamo scendendo al di sotto dei livelli minimi di assistenza sanitaria!
Non è certo questa la sanità pubblica cui aspiriamo, caro Presidente Toti!
Le ambulanze al contrario devono essere potenziate, devono essere super attrezzate, essendo il primo strumento di soccorso, in particolare quando l’ospedale è distante. E nella sua visione di politica sanitaria, gli ospedali sono sempre più distanti!
Gli stessi medici di base devono essere potenziati, per evitare di scoprire la malattia grave troppo tardi e avere bisogno dell’ospedale.

Non dimentichiamo:
“La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell’individuo e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti”.
Costituzione Italiana, art 32

Il “Comitato permanente per la difesa dell’ospedale di Rapallo si batte per la difesa della sanità pubblica, per il rilancio della medicina di base e territoriale e per la realizzazione della casa della salute di Recco. Al Comitato aderiscono associazioni, organizzazioni politiche e privati cittadini del territorio del Golfo Paradiso e del Tigullio.