Chiavari: da domani l'Economic Forum Giannini - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Chiavari: da domani l’Economic Forum Giannini

Palazzo Rocca

 

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari

Il 25 e 26 giugno 2021 si svolgerà a Chiavari la prima edizione dell’Economic Forum Giannini, dedicato ad Amadeo Peter Giannini, banchiere ed imprenditore del XX Secolo fondatore della Bank of America, originario di Favale di Malvaro nella vicina Val Fontanabuona.

Un convegno, patrocinato da Regione Liguria e promosso dal Comune di Chiavari, dedicato alle opportunità di ripresa del comparto turistico e ai risvolti economici legati al territorio, la più grande industria della Riviera di Levante messa a dura prova dalla pandemia in corso. Diversi i tavoli tematici, organizzati nei prestigiosi saloni nobiliari di Palazzo Rocca, a cui prenderanno parte economisti, aziende, esperti, istituzioni ed associazioni per discutere, in presenza e in remoto, programmi di sviluppo futuro. Quattro le sessioni, due mattutine e due pomeridiane, che tratteranno temi d’interesse generale, dalle strategie promozionali messe in campo dai comuni, alle opportunità offerte dal digitale nel campo del turismo, per arrivare alla promozione del territorio grazie al binomio cinema e tv. Un momento di riflessione, confronto e formazione sulle sfide che il turismo locale deve affrontare in un momento storico che sta trasformando le persone, i valori, le dinamiche e le prospettive di sviluppo della società.

Inoltre, grazie alla Genova Liguria Film Commission e al Centro Studi Amadeo Peter Giannini, il centro storico di Chiavari ospiterà sabato 26 giugno, a partire dalle 17.30, una performance itinerante che ripercorrerà i punti salienti della vita di Amadeo Peter Giannini. Sette stazioni (da corso Dante, via Vittorio Veneto, piazza Matteotti, via Bighetti e il parco di Villa Rocca) nelle quali verrà raccontata la storia del grande filantropo di origini liguri attraverso le scenografie e la presenza di attori e comparse: dalla partenza dei genitori da Favale di Malvaro, alla gioventù di Giannini, da Strauss e il Golden Gate Bridge al suo grande contributo all’Italia in occasione del Piano Marshall.

“Tutto il patrimonio che Amadeo Peter Giannini ci ha lasciato – sottolinea l’assessore alla Cultura e allo Spettacolo di Regione Liguria Ilaria Cavo – nasce da una ‘vision’ che mai come in questa fase è necessario ricordare e recuperare avere per rilanciare il nostro territorio.  Al comune di Chiavari va il mio plauso per aver sostenuto questo evento sottolineando, della storia di Giannini, la sua capacità di visione non solo in campo finanziario, ma anche nel campo della produzione cinematografica. Penso per esempio al suo fondamentale contribuito alla nascita della Disney che proprio in questi giorni esce con il nuovo film ‘Luca’ dedicato proprio al nostro territorio. Questo appuntamento diventa un’occasione per fare sinergia con il grande lavoro fatto dal centro studi di Genova Liguria Film Commission per rimettere in scena le performance legate alla vita di Giannini grazie ad un corso di formazione professionale sostenuto da Regione Liguria.  Ma è anche l’occasione per riflettere in una due giorni di confronti con un forum che è economico, ma che, nel nome di Giannini, inevitabilmente tocca i temi del turismo e della cultura”.

“Il primo forum che esplorerà le eccellenze, le innovazioni e le opportunità di un territorio come il nostro, legato all’economia del mare e dell’accoglienza. Ispirandoci ad un grande imprenditore e mecenate, quale è stato Amadeo Peter Giannini, prenderà avvio una due giorni di dibattito interdisciplinare tra i principali protagonisti del comprensorio e non, per rilanciare un possibile piano strategico condiviso per la ripresa post Covid, anche nell’ottica della valorizzazione del patrimonio culturale e industriale costiero, nella direzione di un turismo sempre più sostenibile e aperto alle nuove professionalità per le giovani generazioni” spiega il primo cittadino di Chiavari, Marco di Capua.

Dichiara l’assessore alla Promozione della Città, Gianluca Ratto: “Generoso, onesto, visionario, lungimirante, coraggioso, Amadeo Peter Giannini rifiutò denaro, onori, cariche. Ma non sfide, responsabilità e opportunità. Personaggio grandioso e attualissimo, superò una catastrofe simile al Covid-19. E innovò il mondo del credito.  È stato definito il più grande banchiere del mondo, in grado di creare un impero da 517 filiali con un patrimonio di oltre 6 miliardi di dollari. L’uomo che permise a migliaia di onesti lavoratori di mettersi in proprio e diede ai suoi dipendenti l’accesso alle cure mediche e agli studi per i figli. Il visionario che anticipò il Piano Marshall a favore dell’Italia e dell’Europa non dimenticando che i suoi genitori partirono da Favale di Malvaro. L’Economic Forum Giannini si apre con il suo ricordo e la speranza di avere altri uomini illuminati che possano contribuire a risolvere la complessa e difficile situazione attuale ”.

“Ringrazio il Comune di Chiavari per questa importante iniziativa che è volta a valorizzare un uomo, un imprenditore ed un grande filantropo, che sintetizza il carattere e lo spirito dei liguri. La fondazione Centro Studi Amadeo Peter Giannini, da noi realizzata al fine di valorizzare la vision di A.P. Giannini, ha in questa sede una doppia valenza: la prima di far conoscere al territorio un illustre concittadino, la seconda di riconoscere e valorizzare la sua importanza a livello nazionale ed internazionale. La figura di A.P. Giannini rappresenta un esempio della tenacia dei liguri che in periodi di crisi riescono a dare il meglio. L’attuale momento di pandemia ci stimola ad insistere sulla capacità di vedere oltre che ci ha insegnato proprio Amadeo Peter Giannini” afferma Cristina Bolla, Presidente di Genova Liguria Film Commission e della Fondazione Centro Studi Amadeo Peter Giannini.

Gli incontri verranno trasmessi in diretta streaming sulla pagina Facebook del Comune di Chiavari e i video integrali saranno visibili sul canale Youtube dell’ente. L’organizzazione dell’Economic Forum Giannini è stata curata da Mauro Boccaccio, Maura Ferrari ed Enrica Corsi; partner dell’iniziativa l’Associazione Ristoratori Chiavaresi e l’Istituto G. Caboto di Chiavari.

La manifestazione si svolgerà nel rispetto delle disposizioni anticontagio da Covid-19 e i posti all’interno della sala saranno regolarmente distanziati come da normativa vigente.

PROGRAMMA ECONOMIC FORUM GIANNINI

Venerdì 25 giugno 2021

SESSIONE ORE 9.30 – “LE OPPORTUNITÀ PER LA RIPRESA”

Saluto delle autorità.  Moderatore,  Erika Dellacasa. Introduce i lavori  Giorgio Chiarva , imprenditore e scrittore, autore del libro su Peter Amadeo Giannini “Il banchiere galantuomo”.

Interventi: Carlo Cottarelli , economista, Giorgio Palmucci, presidente Enit; Ferruccio De Bortoli, giornalista;  Giovanni Toti, presidente di Regione Liguria; Marco Di Capua, sindaco di Chiavari; Gianluca Ratto, assessore al Turismo del Comune di Chiavari; Luigi Attanasio, presidente Camera di Commercio di Genova; Chiara Rosatelli , direttore Accademia del Turismo; presidenza Federalberghi;  Paolo Odone, presidente Aeroporto di Genova e Ascom; Ilaria Cavo, assessore alla Cultura e allo Spettacolo di Regione Liguria; Giancarlo Durante, presidente Confindustria Tigullio; Franca Garbarino, presidente Distretto Ardesia;  Francesco Bruzzo, presidente Società Economica Chiavari; Nicoletta Viziano, presidente del Muma, Museo del Mare e delle Migrazioni; Vincenzo Novari, amministratore delegato Milano-Cortina 2026; Eugenio Michelino AD Marina di Chiavari Calata Ovest; Renato Marconi,  Ad Gruppo Marinadi; Matteo Bassetti, direttore cliniche malattie infettive Ospedale San Martino, Genova.

SESSIONE ORE 15 – “TURISMO, LE STRATEGIE DEI COMUNI DOPO LA CRISI”

La promozione turistica e il nuovo metodo di lavoro nel post pandemia avviato dai sindaci del Tigullio e i programmi futuri dei comuni per la creazione di un’unica area integrata, tra modelli associativi e progetti di unione.

Moderatore Roberto Pettinaroli, direttore edizione Levante del SecoloXIX.

Interventi: Gianni Berrino, assessore al Turismo, Trasporti, Lavoro della Regione Liguria; Concetta Orlando, Segretario Generale Città Metropolitana di Genova; Pierluigi Vinai, direttore ANCI Liguria;  Roberto Moreno, commissario Straordinario Agenzia In Liguria; Marco Di Capua , sindaco di Chiavari;  Gian Alberto Mangiante, sindaco di Lavagna; Valentina Ghio, sindaco di Sestri Levante; Carlo Bagnasco, sindaco di Rapallo; Claudio Magro , sindaco di Moneglia; Paolo Donadoni, sindaco di Santa Margherita Ligure;  Ubaldo Crino, sindaco di Favale di Malvaro; Matteo Viacava, sindaco di Portofino; Fabio De Ponti, sindaco di Zoagli; Fulvio Gazzola, sindaco di Dolceacqua; Fabrizia Pecunia, sindaco di Riomaggiore; George Marsan, sindaco di Monaco; Amedeo Solimano  presidente associazione Monegasque Internazionale; Fabrizio Licordari, presidente Assobalneari Federturismo;  Domenico Del Favero, segreteria Cgil; Claudio Nicolini segreteria Cisl; Paolo Badalini, segreteria Uil; Alberto Cappato, direttore Porto Antico; Gianluca Boeri, presidente regionale Coldiretti.

 Sabato 26 giugno 2021

SESSIONE ORE 10 – “IL TURISMO E L’EVOLUZIONE DIGITALE”.

Le tecnologie digitali nel comparto turistico in questi anni hanno cambiato le nostre vacanze. Una trasformazione che continuerà post pandemia.

Moderatore Isabella Brega, giornalista Touring Club Italiano

Interventi: Beppe Giaccardi, ricerca, web economy, organizzazione e pianificazione, Commissario Agenzia “In Liguria”; Michele Mazzini, direttore Kappa Viaggi Gruppo NgTravel; Rodolfo Baggio, docente e coordinatore area Tecnologie e Strategie Digitali master Turismo Università Bocconi; Vincenzo Pisano, Digital Manager Gruppo Costa Edutainment;  Michela De Rosa, giornalista, editore mensile Corfole.

SESSIONE ORE 16 – “CINEMA, TV E PROMOZIONE DEL TERRITORIO”.      Il ruolo del cinema e della televisione nella promozione turistica del territorio.

Moderatore  Stefania Zane, giornalista Rai Tg2.

Interventi: Cristina Bolla, presidente Genova Liguria Film Commission; Giuliano Montaldo, regista; Anna Bisogno , giornalista, autrice, docente di Cinema, Radio e Televisione Università Telematica Mercatorum Roma; Daniele Carnacina, regista e sceneggiatore; Lodovica Marini e Nerio Bergesio Cima Prod Chiavari;  Antonella Pacetti, direttrice Rai Sede regionale per la Liguria.

******

Il Centro Studi Amedeo Peter Giannini ospite dell’Economic Forum Giannini di Chiavari

Venerdì 25 e  sabato 26 giugno prossimi il Centro Studi Amadeo Peter Giannini e la Genova Liguria Film Commission, saranno ospiti dell’importante evento Economic Forum dedicato proprio alla figura di Giannini.

Ringrazio il Comune di Chiavari per questa importante iniziativa che è volta a valorizzare un uomo, un imprenditore ed un grande filantropo, che sintetizza il carattere e lo spirito dei liguri.

La fondazione Centro Studi Amadeo Peter Giannini, da noi realizzata al fine di valorizzare la Vision di A.P. Giannini, ha in questa sede una doppia valenza: la prima di far conoscere al territorio un illustre concittadino, la seconda di riconoscere e valorizzare la sua importanza a livello nazionale ed internazionale.

La figura di A.P. Giannini rappresenta un esempio della tenacia dei liguri che in periodi di crisi riescono a dare il meglio. L’attuale momento di pandemia ci stimola ad insistere sulla capacità di vedere oltre che ci ha insegnato proprio Amadeo Peter Giannini.

Dichiarazione di Cristina Bolla, Presidente di Genova Liguria Film Commission e della Fondazione Centro Studi Amadeo Peter Giannini. Durante l’Economic Forum, la nostra fondazione GLFC e CSAPG, allestirà la performance nata per la presentazione delle scenografie dedicate ad Amadeo Peter Giannini realizzate dagli allievi del corso: “Liguria: Che spettacolo!” che Fondazione CIF ha proposto grazie all’invito “Cultura in formazione 2” emesso dalla Regione Liguria, con il contributo del Fondo Sociale Europeo, per lo sviluppo in Liguria delle professioni del mondo del cinema, del teatro e dello spettacolo in generale.

Il corso ha visto, fin dalla fase di ideazione e di progettazione, una fattiva collaborazione tra Fondazione CIF, Genova Liguria Film Commission e l’Ente Scuola e Sicurezza in Edilizia della Città Metropolitana di Genova. Tale collaborazione ha consentito di realizzare una stretta sinergia tra l’azione formativa e il settore produttivo di riferimento, ponendo in tal modo le migliori condizioni iniziali per assicurare un positivo incontro tra un’offerta di lavoro adeguatamente qualificata e la domanda delle aziende operanti nel settore sul nostro territorio.

La performance è stata modificata e studiata ad hoc per il Comune di Chiavari, al fine di far fondere la storia di Amadeo Peter Giannini con lo splendido Centro Storico di Chiavari.

Saranno allestite 7 postazione che abbiamo definito “Stazioni” attraverso le quali si racconteranno  le fasi salienti della vita di A.P. Giannini. Si partirà da un’introduzione sulla vita di Giannini per passare al suo primo approccio alla vita da imprenditore, per arrivare all’apertura della Bank of Italy e poi della Bank of America attraverso le quali diete slancio a molte idee innovative contribuendo a lanciare l’industria creativa della grande Hollywood.

Con queste rappresentazioni abbiamo voluto valorizzare tre filoni: la filantropia, il cinema e la banca, non solo per rendere omaggio ma per prendere spunto da Amadeo Peter Giannini.

Il progetto sarà realizzato con alcuni allievi della Genova Liguria Film Commission, con attori e con comparse del database “Comparse e Attori” realizzato durante la “Casting Week”, attività di censimento degli attori e comparse liguri.

Il Centro Studi Amadeo Peter Giannini presieduto da Cristina Bolla, è stato realizzato in occasione del 150° anniversario della nascita del banchiere di origini genovesi i cui genitori emigrarono da Favale di Malvaro.

Amadeo Peter Giannini dedicò la vita a dare sostanza alle sue visioni del futuro operando oltre i limiti imposti dalla logica del profitto ambendo a soddisfare le esigenze dei più deboli. Realizzò sogni che parvero utopie asserendo il principio che “un banchiere dovrebbe considerare se stesso un servo del popolo e un servo della comunità”. Rivoluzionò il mondo bancario fondando la Bank of Italy, primo esempio nella storia a prestare soldi alla classe operaia fino ad allora emarginata dalla finanza, e poi creò la Bank of America che divenne la più importante del mondo. Fu al centro di numerose innovazioni e finanziò anche la costruzione del Golden Gate Bridge di San Francisco. Ma fu anche il principale artefice della nascita del cinema così come lo conosciamo ai giorni nostri, dandogli l’impulso e l’energia produttiva che ne rivoluzionò il destino sino a renderlo la settima arte. Senza di lui e la sua lungimiranza, ad esempio, Walt Disney non avrebbe mai potuto produrre alcun cartone animato e geni come Charlie Chaplin o Frank Capra non avrebbero mai potuto esprimere compiutamente il loro talento lasciandoci capolavori assoluti. La sua opera fu essenziale per creare il mondo hollywoodiano e del cinema.

La realizzazione della Fondazione Centro Studi Amadeo Peter Giannini, è fra le principali azioni che Genova Liguria Film Commission ha deciso di mettere in campo per promuovere la Liguria. Ne faranno parte un panel di esperti e coinvolge membri di tutte le istituzioni e associazioni che tendono a valorizzare Genova e la Liguria in Italia e nel mondo. Si tratta di un contenitore di idee, progetti e attività di supporto a quanti vogliono intraprendere la carriera nell’ambito dell’audiovisivo.

I membri del Comitato Scientifico, di cui Giorgio Oddone è il Rettore, sono:

Per il Comune di Genova, L’Assessore allo Sviluppo economico turistico e Marketing territoriale Laura Gaggero;

Luigi Attanasio, Presidente Camera di Commercio di Genova;

Per Città Metropolitana di Genova, il Consigliere Franco Senarega;

Per Regione Liguria, Daniele Biello (dipartimento cultura) e Francesco Caso (Dipartimento Sviluppo Economico);

Il Sindaco di Favale di Malvaro, Ubaldo Crino;

Anna Maria Saiano, U.S. Consular Agent Genoa, Consular Agency of the United States of America;

Brian Boitano, Oro Olimpico nel pattinaggio artistico Olimpiadi di Calgary 1886 – di origine di Favale di Malvaro;

Paolo Masini Presidente del Comitato di Indirizzo del Museo dell’Immigrazione MEI, che aprirà a Genova nel 2022 e Pierangelo Campodonico Segretario del Comitato di indirizzo del MUMA;

Massimiliano Nannini, Contrammiraglio, Direttore dell’Istituto Idrografico della Marina;

Cristina Priarone, Presidente Italia Film Commission;

Davide Giacalone, Vice Presidente Fondazione Einaudi;

Per la Compagna Franco Bampi;

Per la Consulta Ligure G.B. Guido Robba;

Per l’Associazione Liguri nel mondo il Presidente Mario Mennini e Giovanni Boitano Vice Presidente;

Per Confartigianato Liguria Luca Costi;

Massimo Bacigalupo, Prof. Emerito letteratura angloamericana UniGe;

Per il comparto produttivo il regista Michele Rovini e Il produttore Ezio Landini;

Il consiglio di amministrazione ed esecutivo sarà così costituito:

Cristina Bolla, Presidente;

Claudia Oliva, Vice Presidente;

Giorgio Oddone, Consigliere e responsabile coordinamento membri del comitato scientifico;

Roberto Lo Crasto, consigliere e Simonetta Porro (Presidente dell’Associazione #unamanonelcerchio) Segretaria.

Al fine di studiare le possibilità di relazioni con il Parlamento Europeo è presente Sonia Sportiello.

Il Centro Studi Amadeo Peter Giannini ha il ruolo di creare un ponte tra la Liguria, l’Italia e gli Stati Uniti e le Americhe, in particolare con Los Angeles. Dal punto di vista delle produzioni audiovisive e della messa in campo di azioni di marketing strategico intende promuovere, anche a livello internazionale, il territorio ligure come destinazione “cinematografica”, terra da fiction e da film e realizzare partnership con le nostre imprese del settore. Sono stati attivati strumenti di formazione ed è stato istituito il “Premio Amadeo Peter Giannini” che verrà consegnato in occasione del Digital Fiction Festival a realtà imprenditoriali liguri che si sono distinti per la loro Vision in Italia e nel Mondo.

Sono stati creati gruppi di lavoro per studio, ricerca, sviluppo, progettazione, internazionalizzazione e molto altro ancora in fase di definizione.

Abbiamo voluto valorizzare la figura di Giannini perché ben sintetizza il carattere e la vision che la Liguria e la città di Genova hanno verso il futuro.

Investire nel settore dell’audiovisivo non solo è un’opportunità per gli operatori professionali, ma una grande opportunità di sviluppo economico per tutto il territorio, basti pensare all’indotto legato all’audiovisivo: le notti d’albergo, i servizi, i posti di lavoro e la promozione svolta dai progetti audiovisivi che di fatto fanno parlare di un possibile ulteriore sviluppo attraverso il Cineturismo.

La sede del Centro Studi Amadeo Peter Giannini è a Genova presso la sede di  Genova Liguria Film Commission: Villa Durazzo Bombrini in via Muratori 5 a Cornigliano e presso Favale di Malvaro.