247° Anniversario della Guardia di Finanza, il bilancio del 2020 - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attività svolta

247° Anniversario della Guardia di Finanza, il bilancio del 2020

Il Comandante Regionale Liguria ha evidenziato come il ruolo e la missione strategica del Corpo, da sempre a tutela della legalità, siano ancor più amplificati nell’attuale contesto pandemico

finanza, militari

Nel corso del 2020 la Guardia di Finanza della Liguria ha eseguito 40.000 controlli per assicurare il rispetto delle misure di contenimento della pandemia, nonché 14.196 interventi ispettivi e 1.143 indagini per contrastare le infiltrazioni della criminalità economica e organizzata nel tessuto economico e sociale: un impegno “a tutto campo” a tutela di famiglie e imprese in difficoltà e a sostegno delle prospettive di rilancio e di sviluppo del Paese.

Interventi mirati e selettivi, fondati sull’incrocio delle banche dati fiscali e di polizia, sul controllo economico del territorio e sulle risultanze delle indagini di polizia giudiziaria e valutaria, nei confronti dei contribuenti ad elevata pericolosità fiscale e, in particolare, verso coloro che pongono in essere condotte fraudolente e illeciti a carattere internazionale: è questa, in sintesi, la strategia adottata dal Corpo dall’inizio della pandemia per arginare i più gravi e diffusi fenomeni di illegalità tributaria e tutelare l’economia legale dall’illecita concorrenza dei frodatori del fisco e dei grandi evasori.

Nel 2020 sono stati scoperti 218 evasori totali, ossia esercenti attività d’impresa o di lavoro autonomo completamente sconosciuti all’Amministrazione finanziaria e 704 lavoratori in “nero” o irregolari.
Sono state eseguite, inoltre, 179 indagini delegate dalla magistratura, che hanno portato alla denuncia di 188 soggetti, di cui 23 arrestati, per aver commesso 171 reati fiscali.

Il valore dei beni sequestrati per reati in materia di imposte dirette e IVA è di circa 22 milioni di euro, mentre le proposte di sequestro tuttora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria ammontano a 115 milioni di euro.
Sono 11 i casi di evasione fiscale internazionale scoperti, principalmente riconducibili a stabili organizzazioni occulte, a manipolazione dei prezzi di trasferimenti, alla fittizia localizzazione all’estero della residenza fiscale di persone fisiche e giuridiche e all’illecita detenzione di capitali oltreconfine.

Ammontano, invece, a 233 gli interventi eseguiti in materia di accise, anche a tutela del mercato dei carburanti. Complessivamente sono state sequestrate 27 tonnellate di prodotti energetici. Nel contrasto degli illeciti doganali sono stati eseguiti 101 interventi finalizzati a ricostruire la filiera distributiva delle merci illecitamente introdotte sul territorio nazionale, con una particolare attenzione ai dispositivi di protezione individuale e agli altri beni utilizzati per fronteggiare la pandemia.

In crescita il contrabbando di tabacchi lavorati esteri con circa 14 tonnellate di tabacchi lavorati esteri sequestrati; 17 i soggetti denunciati. I controlli e le indagini contro il gioco illegale ed irregolare hanno permesso di irrogare sanzioni per 20.000 euro e di denunciare 4 soggetti.

Il Decreto Legislativo n. 177 del 2016 e il Decreto del Ministro dell’Interno del 15 agosto 2017 hanno individuato la Guardia di Finanza come unica Forza di polizia responsabile dei servizi di ordine e sicurezza pubblica in ambiente marino.

Il controllo del territorio del mare per il contrasto ai traffici illeciti è assicurato da un dispositivo d’intervento unitario, che integra le diverse componenti operative del Corpo. Nel settore del contrasto ai traffici illeciti, il Corpo sta concentrando i propri sforzi operativi nei tratti di mare maggiormente minacciati dai fenomeni illegali. Nella decorsa annualità la Guardia di Finanza della Liguria ha sequestrato complessivamente di circa 1,8 tonnellate di sostanze stupefacente, arrestando 50 soggetti e sequestrando 17 mezzi utilizzati per il traffico.

Il Reparto Operativo Aeronavale di Genova, nel 2020, ha svolto 1.180 servizi di pattugliamento, con i mezzi aerei e navali in dotazione nelle acque antistanti il litorale della regione e nell’alto mare, nel corso dei quali ha effettuato: 760 controlli con il riscontro di 78 irregolarità e la contestazione di violazioni amministrative per l’importo di 33.688 euro; 833 missioni navali e 81 ricognizioni aeree finalizzate ad assicurare servizio di ordine e sicurezza pubblica in mare.

Dall’ufficio stampa della Guardia di Finanza della Liguria