Vela/ Chiavari: "Capitani Coraggiosi" vince nell'arcipelago toscano - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sport

Vela/ Chiavari: “Capitani Coraggiosi” vince nell’arcipelago toscano

Dallo Yacht Club Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Da poco la situazione sanitaria ha permesso di riprendere l’attività sportiva, e con essa anche lo svolgimento delle regate.

Per lo Yacht Club Chiavari è stato un inizio con i migliori auspici: l’imbarcazione Capitani Coraggiosi, l’X41 di Federico Felcini e Guido Santoro, Soci del Sodalizio chiavarese, si è brillantemente piazzata nelle importanti regate che si sono tenute, fra fine maggio e inizio giugno, in Toscana.

Il 1 giugno, con l’arrivo delle ultime barche sul traguardo del Marina di Punta Ala, si è conclusa la 12ma edizione della 151 Miglia-Trofeo Cetilar, una regata davvero straordinaria, sia per i numeri (anche quest’anno ha coinvolto oltre 200 barche, nonostante le difficoltà e dopo l’annullamento forzato, causa Covid, dell’edizione 2020), sia per il prestigio delle imbarcazioni che vi partecipano (ricordiamo fra tutte Arca, il Maxi100 di Furio Benussi, vincitore di ben 3 edizioni della Barcolana, Fantaghirò di Carlo Andrea Simonelli, Triple 9 di Andrea Gancia)

Sulla rotta da Livorno a Punta Ala, tra le isole dell’Arcipelago Toscano, si è disputata una  151 Miglia con le condizioni meteo giuste che l’imbarcazione chiavarese ha saputo interpretare al meglio, classificandosi al 10 posto assoluto: un risultato veramente prestigioso!

Qualche giorno di riposo e subito di nuovo in mare, per partecipare al Gavitello d’Argento, regata a squadre per club organizzata dallo Yacht Club Punta Ala. Il nome della competizione deriva dallo storico Presidente del circolo, Bruno Calandriello, che è stato un’icona della vela. Dopo la sua scomparsa nel 2013, il figlio Filippo ha voluto creare qualcosa di particolare: una regata tecnica a squadre per club, nella quale regatano assieme 2 barche , ambedue con certificato ORC, una di gruppo A e una di gruppo B, affrontando cinque percorsi a bastone. 

“E’ un trofeo in cui il legame tra armatore ed equipaggio e l’orgoglio di scendere in acqua con indosso i colori e la storia del proprio circolo sono fortissimi: questo ci ha sostenuto e stimolato e siamo riusciti, ancora una volta, a fare squadra nella sfida, ottenendo un risultato che ci rende orgogliosi” affermano Federico Felcini e Guido Santoro, armatori e rispettivamente tattico e timoniere di Capitani Coraggiosi.

E davvero, anche in questo caso, l’equipaggio chiavarese ha saputo affrontare al meglio la regata, tenendo alto il guidone del nostro Circolo: nella classifica finale, l’imbarcazione si è piazzata 3° nella classifica per team, arrivando così a vincere la Combinata 151 Miglia – Gavitello d’argento.

Più informazioni