Chiavari - 'Santa': campagna contro l'abbandono animali - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Chiavari – ‘Santa’: campagna contro l’abbandono animali

Da Pietro Burzi, presidente Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente, riceviamo e pubblichiamo

La Leidaa (Lega Italiana Difesa Animali e Ambiente) sezione Golfo Tigullio, intraprende anche quest’anno, una campagna contro l’abbandono degli animali da compagnia, l’iniziativa ha il patrocinio dei Comuni di Santa Margherita Ligure e Chiavari

Ufficialmente la “ Giornata mondiale contro l’abbandono degli animali domestici” viene celebrata il 27 Giugno.

L’iniziativa fu lanciata tre anni fa dall’associazione francese Solidaritè Animal, contro l’abbandono degli animali da compagnia.

Secondo uno studio della Lega Anti Vivisezione, ogni anno vengono abbandonati 150.000 fra cani e gatti, la gran parte in strada, e spesso l’80 % muore a causa di incidenti stradali, stenti o maltrattamenti, entro 20 giorni dall’abbandono.

E’ in generale l’estate che coincide con molti abbandoni, quando l’animale è concepito come un vincolo e non come un membro della famiglia.

Gli animali abbandonati perchè vecchi o malati, non hanno nessuna possibilità di sopravvivere.

Il cane ha bisogno di stare in compagnia, vuole vivere e fare cose insieme a noi, solo così è felice, noi e la famiglia siamo il suo branco.

Abbandonare un animale non è solo una crudeltà, ma un reato punibile anche con l’arresto ! Articolo 727 del Codice Penale : “ Chiunque abbandona animali domestici o che abbiano acquisito abitudini della cattività è punito con l’arresto fino ad un anno o con l’ammenda da 1.000 a 10.000 euro.”.

I cani censiti in Italia al 21 Giugno 2019, risultavano essere : 11.284.466.

Dall’indagine “Rapporto Italia 2020”, che l’Istituto di ricerca Eurispes realizza, risulta che il 40% degli italiani possiede un animale domestico, il dato risulta in crescita, dato che nel 2019 corrispondeva al 33,6 % e nel 2018 al 32.4 %.

Come tipologia di animale, in testa vi sono i cani al 48,8 %, seguiti dai gatti al 29,6 %

vi sono poi : uccelli, tartarughe, pesci, criceti, conigli, cavalli, rettili, animali esotici e asini.

Secondo un’indagine realizzata dall’osservatorio Coop2020, sarebbero 7,8 milioni le persone che al termine della quarantena hanno preso, o intendono farlo, un animale da compagnia, la nostra speranza è che non sia una scelta momentanea e che non venga poi abbandonato.