Uscio: "Minoranza assente al Consiglio per protesta" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Uscio: “Minoranza assente al Consiglio per protesta”

Da Roberto Aiola, riceviamo e pubblichiamo

Risposta all’articolo apparso questa mattina (ieri ndr) sulla Vs testata “Uscio “Consiglio comunale, assente la minoranza” inviato da Giuseppe Garbarino Sindaco di Uscio.

Mi duole moltissimo dover prendere atto ancora una volta come il Sig. Sindaco Giuseppe Garbarino strumentalizzi la realtà dei fatti. In data 7 c.m. il gruppo di minoranza Uscio in poche parole #cimettiamolafaccia ha presentato, come suo diritto, una mozione (Prot. 8_21 del 07-06-2021 –notifica avvenuta registrazione protocollo Comune n. 2788 del 08-06-202 avente ad oggetto la richiesta di inserire all’ordine del giorno della seduta consiliare del 10 giugno i seguenti argomenti:

1)Abusi edilizi presenti nel Comune di Uscio

2)Servizio scuolabus/trasporto anziani Uscio –Avegno.

Il Sindaco, forse perché troppo coinvolto nei punti di discussione di cui sopra fa rispondere al Segretario Comunale che seppur la ns richiesta fosse formalmente corretta, non sarebbe stata supportata concretamente da documentazione da presentare per la necessaria discussione consiliare. Purtroppo il Sig. Sindaco,echi per esso, non è edotto che una mozione debba ritenersi “istituto a contenuto non specificato” trattandosi di un potere a tutela della minoranza per situazioni non predefinibili a differenza di altri strumenti più a valenza di mera conoscenza (quali l’interrogazione o l’interpellanza), essendo anche strumento di “introduzione a dibattito” che si conclude con un voto che è ragione ed effetto proprio della mozione.(vedasiparere Ministero dell’Interno –Territorio e autonomie locali –“Ammissibilità di una mozione”).

Quanto sopra, il gruppo di minoranza,lo ha trasmesso al Comune di Uscio ben prima dell’adunanza (Prot. 10_21 del 10-06-2021-Notifica avvenuta registrazione protocollo n. 2832 del 11-06-2021), ben specificando che il gruppo stesso si sarebbe astenuto dal presenziare, in forma di protesta, ritenendo leso un diritto fondamentale, proprio da parte di chi dovrebbe amministrare il Comune in modo trasparente ed imparziale, garantendo a tutta la popolazione, che il gruppo C’E’ e lavora sempre per la tutela dei diritti dei cittadini secondo il mandato assegnatogli.

Più informazioni