'Santa': "La scomparsa di Giulio, paziente e generoso" (2) - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

‘Santa’: “La scomparsa di Giulio, paziente e generoso” (2)

Da Michele Vernazza riceviamo e pubblichiamo

 La scomaprsa di Giulio Ciana. Ho un bel ricordo di Giulio fin dai tempi in cui a Santa Margherita ero presidente del Comitato Turistico che raggruppava gli Albergatori, i Commercianti, le Agenzie Immobiliari, gli Operatori portuali.

La sua saggezza, coniugata con il tratto gentile tipico delle persone perbene, ci è sempre stata di supporto in tutte le iniziative e le decisioni che abbiamo preso insieme.

Generoso come pochi, sempre pronto per il bene comune si è in ogni occasione messo a disposizione per tutto quello che poteva e che era utile alla causa comune.

Schivo, mai ha dato notizia di tutte quelle iniziative che il Vostro giornale riporta e che hanno contribuito a migliorare le condizioni di tanti.

Mecenate dei tempi moderni dove troppo spesso prevale l’egoismo e lo strabismo di tanti offusca il procedere verso il bene di chi ha più bisogno è rimasta di lui un’immagine di persona riservata, dolce, educata, sensibile come poche.

Quando è venuta meno, con gli anni , l’energia, quasi aveva pudore se incontrandolo lo salutavo quasi pensasse che lo vedevo, purtroppo, così diverso dal Giulio che conoscevo.

Ma per me era lo stesso Giulio con cui ho passato tanto tempo, con cui mi sono confrontato, dal quale ho imparato la dote della pazienza apprezzandone sempre la gentilezza.

L’incedere lento sulla passeggiata verso il Covo, appoggiato al bastone mi ha dato spesso il senso del tempo che trascorre inesorabile ma, anche, la certezza che chi semina il bene, il bene raccoglie.

E sono certo che lo raccoglierà copioso come ha meritato che sia.

Ciao Giulio ti sia lieve non solo la terra ma, anche, il cammino che hai intrapreso.

Il bene che hai fatto è un viatico che ti accompagnerà lungo il tragitto!

Giulio Ciana