'Santa' e Rapallo: "Gli elettori chiedono sinergia, non diatribe" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

‘Santa’ e Rapallo: “Gli elettori chiedono sinergia, non diatribe”

Da Andrea Bernardin riceviamo e pubblichiamo 

Il fatto di non aver presentato una lista alle ultime elezioni comunali, rinunciando di fatto a una quasi certa vittoria, non pone “La Voce della Città” al di fuori del panorama politico sammargheritese ma anzi, l’assenza di impegni istituzionali ci permette una maggiore attenzione ai fatti che accadono in città.

È notizia di ieri la nascita di un brand atto a pubblicizzare e incentivare il turismo nel comune di Rapallo. Appare stamane sui quotidiani la replica del Sindaco Donadoni che avoca a Santa Margherita Ligure l’appellativo di “Perla del Tigullio”, spiegandone la derivazione etimologica dalla lingua greca. Ecco, a noi poco importano le diatribe campanilistiche tra tifoserie, a noi piace far notare una preoccupante discrepanza tra quanto promesso in campagna elettorale e quanto realizzato in seguito.

All’epoca del rinnovo dei consigli comunali, Santa e Rapallo erano tappezzate di manifesti in cui i sindaci uscenti camminavano assieme promettendo una sinergica attività comprensoriale. Finite le elezioni, gabbato l’elettore e si ritorna a pensare ognuno per sè, disattendendo un progetto che, a quanto pare, era piaciuto moltissimo agli elettori dei due paesi.

Invitiamo a riprendere questa linea, rispettando gli accordi presi con i cittadini, senza farsi influenzare da simpatie personali. Si vada avanti per il bene del comprensorio e la sua prosperità.