Cinque Terre: la promozione turistica riparte con un tour per la stampa francese - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Cinque Terre: la promozione turistica riparte con un tour per la stampa francese

Dall’ufficio stampa del Parco Nazionale delle Cinque Terre riceviamo e pubblichiamo

Riscoprire le Cinque Terre attraverso la fantasia e lo stupore degli occhi di un bambino. È questa la chiave di lettura scelta per presentare il Parco delle Cinque Terre in occasione del viaggio stampa internazionale organizzato in collaborazione con Disney Francia, che ha portato 14 giornalisti alla scoperta delle bellezze del nostro territorio nei luoghi di ispirazione del nuovo film di animazione Luca.

Quello che ha preso avvio l’8 giugno e terminerà domani, è il primo grande evento promosso dall’Ente per rilanciare un turismo di qualità dopo l’interruzione forzata dovuta all’emergenza sanitaria che ha avuto un fortissimo impatto sull’economia locale.

L’obiettivo del Press Tour è quello di mostrare alle principali testate francesi come vivere e lasciarsi attraversare dalle meraviglie, dalle eccellenze e dai valori identitari che rappresentano il capitale naturale, culturale e storico del Parco e dall’Area Marina Protetta, in vista di quella che, come recita il claim del film, ci auguriamo possa essere “l’estate migliore di sempre”.

La pellicola diretta da Enrico Casarosa, genovese d’origine, statunitense d’adozione, racconta di una storia di amicizia, di crescita personale, che incoraggia ad adottare la prospettiva del mare, dell’esplorazione del nuovo e del diverso: Luca, il protagonista, è infatti un mostro marino, proveniente da un mondo subacqueo che vive un’incredibile avventura a contatto con la terra e i suoi abitanti.

Montagne che diventano fondali, ambienti naturali ricchi di biodiversità nell’arco di pochi chilometri, verticalità attraversate da centinaia di sentieri che si risolvono in incredibili tuffi nel blu; un sotto che è il mare, un’esplosione di vita animale e vegetale, un soprafatto di terrazzamenti secolari, di santuari e borghi sospesi, scrigni di cultura materiale legati al secolare rapporto dialettico tra l’uomo e una natura bella e fragile.

Tante le affinità che avvicinano il film al nostro territorio e saranno mostrate alla stampa nel corso della tre giorni attraverso una serie di esperienze immersive: trekking lungo i sentieri verticali, escursioni lungo la costa alla scoperta delle formazioni geologiche e delle peculiarità di questo tratto di litorale patrimonio mondiale dell’umanità UNESCO; degustazioni guidate per conoscere le tipicità, i vini e il ruolo dell’agricoltura tradizionale nella cura del paesaggio terrazzato; non mancheranno incontri con la comunità locale e momenti di approfondimento sui progetti e le iniziative portati avanti dall’Ente in tema di sostenibilità e salvaguardia dell’ambiente.

“Quelli che ci stiamo lasciando alle spalle sono stati mesi difficili ma questo è il momento di ripartire. Vogliamo che il grande pubblico possa innamorarsi delle Cinque Terre attraverso lo sguardo di meraviglia concui Luca riesce a vedere le nostre montagne, il nostro mare e la nostra gente: questo è il modo migliore per mettere in evidenza aspetti inesplorati del territorio, comprendendone a fondo il valore e l’importanza della sua protezione– Dichiara la presidente del Parco Nazionale Donatella Bianchi-. La bellezza è il linguaggio con cui la natura, i paesaggi ci attraggono e il rilancio delle nostre unicità non può che ripartire dalla bellezza. Questo film, – prosegue la presidente –è una grande occasione perché mostrerà ad un pubblico mondiale la bellezza del nostro capitale naturale e culturale: una grande ricchezza che ci rende unici e che oggi più che mai abbiamo il dovere di preservare attraverso il Parco e l’Area marina protetta”.

Più informazioni