Chiavari: la diocesi saluterà Alberto e accoglierà Giampio - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Chiavari: la diocesi saluterà Alberto e accoglierà Giampio

di Giuseppe Valle

Monsignor Alberto Tanasini sta per lasciare la cura della diocesi e cedere il proprio incarico al neo vescovo Giampio Devasini. La Chiesa chiavarese si prepara quindi a salutare e ringraziare li vescovo uscente per i diciassette anni di cura pastorale e ad accogliere il nuovo pastore.

Il primo appuntamento, come hanno spiegato questa mattina il vicario generale don Stefano Mazzini, il cerimoniere don Andrea Buffoli e l’incaricato dell’organizzazione Paolo Solari, è per venerdì 11 giugno, festa del Sacro Cuore, alle ore 20,30: sarà celebrata l’Eucarestia in ringraziamento. L’immagine del manifesto è di Osvaldo Garbarino e vuole significare la paternità. Il vescovo Tanasini, al termine della liturgia, passerà tra i fedeli per porgere e ricevere un saluto.

Don Fausto Brioni, Paolo Solari, don Stefano Mazzini e don Andrea Buffoli

Il secondo appuntamento è con il teologo mons. Brambilla, mercoledì 16 giugno alle ore 20,45, in Cattedrale, per una riflessione sul tema “Dov’è la Chiesa?”.

Il terzo momento solenne per la diocesi tutta sarà domenica 20 giugno alle ore 17, per accogliere il nuovo vescovo, mons. Giampio Devasini.

Sarà il sindaco a salutare per primo il prelato che successivamente venererà la croce pettorale di Innocenzo IV e presiederà la celebrazione Eucaristica, con il presbiterio diocesano.

Il vescovo metropolita mons. Marco Tasca pronuncerà la formula di insediamento del nuovo pastore che andrà ad occupare la sedia vescovile e da lì riceverà il saluto di alcune delegazioni, in rappresentanza della diocesi.


Fiammetta Maggio, Paolo Solari e don Stefano Mazzini


Le misure di sicurezza saranno osservate in modo rigoroso: per presenziare alla Messa di accoglienza occorre prenotare il pass al numero di cellulre 320.05 96 553, dal 7 al 12 giugno dalle ore 10 alle 12; il pass potrà poi essere ritirato in Curia per la città di Chiavari, presso la chiesa di S. Bartolomeo della Ginestra per Sestri e Casarza, per Carasco nella chiesa di San Marziano, per Rapallo e S. Margherita nella parrocchia dei SS. Gervasio e Protasio.

50 posti saranno riservati ai fedeli provenienti da Casale Monferrato.