Sestri: testo Costituzione, consegna a 137 18enni - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Sestri: testo Costituzione, consegna a 137 18enni

Dal Comune di Sestri Levante riceviamo e pubblichiamo

Saranno 137 le Costituzioni che il Comune di Sestri Levante consegnerà, come da tradizione, ai ragazzi e alle ragazze che durante il corso del 2021 hanno compiuto o compiranno il 18esimo anno di età. Anche quest’anno, nel rispetto della vigente normativa sanitaria, non è stato possibile organizzare un evento di grandi dimensioni che potesse comprendere tutti i neomaggiorenni.

Pertanto martedì 1 giugno, a partire dalle ore 16, saranno 23 i ragazzi chiamati a presentarsi in sala Agave, all’ex Convento dell’Annunziata in rappresentanza dei diciottenni sestrini, per ricevere la propria copia della Costituzione italiana durante una piccola cerimonia alla presenza della Sindaca Valentina Ghio e della dirigente scolastica dell’IIS Natta-DeAmbrosis Paola De Vincenzi, di alcuni componenti di Anpi sezione Tigullio e delle forze dell’ordine del territorio. Un momento di incontro con i giovani cittadini che si rinnova ogni anno, alla vigilia della Festa della Repubblica, per ricordare ai ragazzi le radici democratiche del nostro Paese e i suoi valori fondanti.

La cerimonia sarà preceduta dalla presentazione del libro Giovanni Vittorio DeAmbrosis “Cian” uno dei tanti. Biografia di un partigiano a cura della professoressa Emanuela Francesca Traversaro a cui farà seguito un breve intervento dell’avvocato Glauco Stagnaro, parente del partigiano DeAmbrosis.

«Un gesto che diventa un invito, per i più giovani, a rispettare e custodire i valori fondamentali della società in cui vivono e in cui cresceranno – commenta la Sindaca Ghio –. La consegna delle Costituzioni è un momento importante per la nostra città, perché rappresenta un passaggio di testimone fra generazioni, che ricevono lo strumento cardine del nostro ordinamento democratico. Leggere la Costituzione e comprenderla è un primo passo per fare nostri i diritti e i doveri di cui disponiamo e a cui dobbiamo sottostare per poter fare parte di una comunità. Questo testo, a cui siamo arrivati dopo una lunga battaglia in nome della libertà, costituisce un vademecum a cui ispirarsi per poter dare il proprio contributo per il raggiungimento di una società equa, inclusiva e giusta».

La cerimonia è organizzata in collaborazione con ANPI e con l’Istituto Natta – DeAmbrosis e vedrà la presenza del presidente di Anpi Ezio Vallerio.

Più informazioni