Lettere/ "Camogli: ma dove andiamo a finire?" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Lettere/ “Camogli: ma dove andiamo a finire?”

Da Giorgio Casciscia riceviamo e pubblichiamo

Residente da oltre 50 anni, stamattina ho avuto la sventura di dover prendere l’auto per un impegno inderogabile.

Ritornato verso le 13, ho girato inutilmente avanti e indietro, per oltre mezz’ora, per trovare un parcheggio!

In Via Gio Bono Ferrari, dinanzi al palazzo in cui abito, come tutti i giorni vi erano scuolabus (sistemati in area proprietà privata) che non consentivano neppure una fermata temporanea.

Tutto il parcheggio a pagamento era a tappo…e siamo in giorno feriale!

Alla fine, per una botta di fortuna (se n’è andato via uno), ho trovato un buco lungo il Viale dei Cipressi, dal lato del torrente.

Dopo essere sceso, ho constatato che, con uno sprazzo di vera intelligenza, erano stati posti cartelli di divieto di sosta a partire dal prossimo giorno 3 ma, si badi bene, non per lavori di asfaltatura di cui la strada, dissestata e piena di buche, avrebbe estremo bisogno bensì per il semplice rifacimento della segnaletica!!! 

In un giornata dell’imminente ponte del 2 giugno si è pensato bene di interdire il parcheggio ad una decina di auto per residenti!

Non ci sono parole…

Vogliamo fare un po’ mente locale su tutti i disagi che la cittadinanza sta sopportando?

Un Cimitero chiuso da oltre 3 mesi, una piscina comunale interdetta all’uso,  una interminabile passerella pedonale in via Bettolo, un ascensore fantasma nel Torrasco, un enorme polveroso e rumoroso scavo nell’ex scalo (a pochi passi dalla Stazione ferroviaria, dal Comune, dalla Croce Verde e dall’Ufficio Postale), il comodo spostamento in Piazza Matteotti della fermata dell’autobus per Recco e, tanto per cambiare, l’eliminazione di altri 4 posti auto per residenti in Via Cuneo per far posto a mezzi comunali!

Ma dove andiamo a finire?!

Più informazioni