Santa Margherita, inaugurato il Sentiero degli Animali - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Anello escursionistico

Santa Margherita, inaugurato il Sentiero degli Animali

Si tratta di un percorso pensato per tutti, ma in particolare per bambini e famiglie, con partenza e arrivo alla chiesa di Nozarego

Sentiero degli animali

C’è il cinghiale che spunta da un albero cavo; c’è il gufo che osserva i passanti e lo scoiattolo che guarda dal ramo di un albero quello che avviene sulla pedana dell’aula didattica. Sono alcune delle statue in legno che si possono incontrare lungo il nuovo anello escursionistico, lungo circa 4 chilometri, realizzato dal Comune di Santa Margherita Ligure e finanziato da Regione Liguria attraverso fondi europei su Psr 2014-2020 (programma regionale di sviluppo rurale); costo dell’opera 150 mila euro circa.

Si chiama il Sentiero degli Animali ed è un percorso pensato per tutti, ma in particolare per bambini e famiglie, con partenza e arrivo alla chiesa di Nozarego (Santuario N.S. del Carmine) con sviluppo completamente nel Parco di Portofino. L’intervento tecnico si chiama “Interventi di adeguamento e ripristino, a fini didattici ed educativi, dei sentieri di accesso al bosco nel Parco di Portofino”. Per la didattica è stata pensata una vera e propria aula nel bosco alle spalle della chiesa dove poter svolgere attività all’aria aperta.

“È un regalo che abbiamo voluto fare all’Unicef e quindi a tutti i bambini e ragazzi del mondo – spiega il Sindaco di Santa Margherita Ligure Paolo Donadoni, Commissario Straordinario dell’Ente Parco di Portofino – il Monte è stato insignito dall’Unicef Monte Amico dei Bambini ed è da qui che siamo partiti nel novembre del 2017. Un riconoscimento che non è solo un’etichetta o una bandiera da sventolare, ma un impegno da tenere presente nel momento in cui si prendono delle decisioni. Con questo intervento abbiamo fatto proprio così: volevamo offrire a residenti e ospiti una nuova possibilità per vivere il nostro monte, ci siamo attivati per reperire le risorse e la progettazione è avvenuta insieme a Unicef con cui abbiamo immaginato un luogo didattico, di svago, di divertimento, di gioia. Ringrazio tutte le persone che si sono impegnate in questo progetto, progettisti, maestranze, gli Uffici comunali e ringrazio Regione Liguria in particolare il Consigliere Regionale Stefano Mai, nella precedente Legislatura Assessore ai Parchi che seguì questo progetto e l’attuale Assessore ai Parchi Alessandro Piana che ci ha accompagnato verso la chiusura dell’iter. Non da ultimo ringrazio l’Unicef per il rapporto di collaborazione che si è instaurato in questi anni”.

“Sono molto soddisfatto del progetto presentato dal Comune di Santa Margherita Ligure e dell’attenzione che il Sindaco Donadoni ha voluto riservare ai bambini e all’Unicef. C’è sempre più bisogno di natura, della riscoperta della vita all’aria aperta nella consapevolezza di ciò che ci circonda – aggiunge il consigliere regionale Stefano Mai – Da ex assessore mi fa particolarmente piacere partecipare all’inaugurazione del sentiero, non soltanto perché vedo andare a frutto risorse del Piano di sviluppo rurale che ho avuto la possibilità di gestire, ma anche perché credo che possa essere lanciato l’invito a visitare i nostri parchi, percorrere i nostri sentieri, vivere la nostra natura e godere dell’immensa biodiversità che la Liguria sa offrire, dalla costa all’entroterra”.

“L’attenzione ai bambini e all’infanzia deve arrivare dal basso, dalle comunità locali che si devono impegnare in azioni concrete; che non vuol dire aprire un parco giochi o organizzare una manifestazione di giochi; ma vuol dire tenere presente nelle azioni decisionali le esigenze, i diritti dei più piccoli. E quindi è dai sindaci che può arrivare la svolta ed è per questo che mi rivolgo ai sindaci, difensori ideali per garantire l’ascolto e dare loro le priorità. Prendiamo esempio da qui dove c’è un faro sul rispetto della convenzione per tutti i bambini del mondo e c’è un monte, il monte di Portofino, baluardo dei diritti dei bambini». Ad aprire la mattinata il messaggio, inviato appositamente dalla Presidente di Unicef Italia, Carmela Pace, ascoltato da tutti i presenti”.

Più informazioni