"Servono interventi certi e rapidi o altrimenti soluzioni alternative" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Punto viabilità

“Servono interventi certi e rapidi o altrimenti soluzioni alternative”

Il sindaco Valentina Ghio: "Ho ribadito che se così non fosse occorre individuare percorsi alternativi per il traffico pesante ( tratta La Spezia – Parma), per non gravare i centri cittadini".

Generico maggio 2021

Questa mattina insieme al Sindaco di Lavagna sono intervenuta al nuovo tavolo operativo organizzato dalla Prefettura per un aggiornamento sulla viabilità e sulle tempistiche per i lavori di ripristino del traffico autostradale per i mezzi pesanti.

“Ho chiesto tempi certi e rapidi di intervento, segnalando la situazione di grave disagio in cui si trova la viabilità cittadina e chiedendo inoltre l’assistenza del personale di Autostrade h 24 in aggiunta al personale di Polizia municipale e altre forze dell’ordine per la gestione dei flussi di traffico – ha spiegato il sindaco di Sestri Valentina Ghio – ASPI ha comunicato che nel tardo pomeriggio verrà presentato al MIT il progetto di intervento: se lo stesso verrà approvato, domani cominceranno i lavori di ripristino che potrebbero poi concludersi domenica. Ho ribadito che se così non fosse occorre individuare percorsi alternativi per il traffico pesante ( tratta La Spezia – Parma), per non gravare i centri cittadini”.

“Voglio evidenziare ancora una volta che il Comune di Sestri Levante ha formalmente segnalato dal 2017 ad Autostrade per l’Italia la situazione di degrado dei piloni del viadotto di Valle Ragone. Dal 2017 a oggi sono state diverse le richieste inviate via PEC per chiedere verifiche e l’esecuzione degli interventi necessari”.

“Le risposte di Autostrade per l’Italia hanno sempre sostanzialmente evidenziato l’esecuzione dei controlli prescritti dalla Legge e confermato che, sulla base delle verifiche stesse, non risultava anomalia sui piloni che potesse inficiarne la tenuta statica. Per questa ragione, dopo tutte le segnalazioni inviate e le risposte ricevute, ha stupito la repentina decisione di ieri di ASPI di chiudere al traffico pesante la tratta. Adesso servono risposte rapidissime di ripristino o soluzioni alternative”, ha concluso.

Più informazioni