Viaggi, sport, matrimoni: cosa può cambiare nei prossimi giorni - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Le novità

Viaggi, sport, matrimoni: cosa può cambiare nei prossimi giorni

Dal 15 maggio viaggiare sarà meno complicato. Attesa la cabina di regia a metà settimana.

Volo Ryanair a Genova.

Come cambierà il decreto legge che ha sancito le riaperture, in vigore dal 26 aprile ma destinato a cambiare entrando nella stagione calda? Qualcosa di più si saprà a metà settimana quando si riunirà la cabina di regia che, dati alla mano, ragionerà su qualche potenziale cambiamento del dispositivo in essere. Modifiche che potrebbero già diventare realtà a partire dalla settimana ventura: se i numeri conforteranno sarà possibile rivedere il calendario delle riaperture. La prima novità riguarda gli spostamenti e arriverà a partire dal 15 maggio, quando non ci sarà più l’obbligo di quarantena per chi torna dai Paesi Ue, dalla Gran Bretagna e da Israele.

Basterà un certificazione di vaccinazione o di guarigione dal Covid o un tampone negativo effettuato nelle 48 ore precedenti per entrare in Italia senza auto-isolamento obbligatorio. Dal 15 giugno questa regola dovrebbe valere per tutti I Paesi in cui viene raggiunto un buon livello di immunizzazione, con un parametro da stabilire durante la riunione del G7 Salute del 3 giugno: l’ipotesi è che questa soglia corrisponda al 65% dei vaccinati.

Poi, da lunedì prossimo, potrebbe cambiare il coprifuoco, che dovrebbe essere spostato a mezzanotte, due ore più tardi rispetto alle regole attuali. Guardando un po’ oltre il governo si è posto l’obiettivo di cancellare il divieto di uscita notturna dal 21 giugno. Dal 15 maggio i gestori delle piscine all’aperto riapriranno le porte mentre nulla è stato ancora definito per le piscine indoor dove pesa la questione docce: si dovrebbe pianificarne un uso cadenzato con igienizzazione degli spazi ad ogni cambio turno. I colleghi delle palestre dovranno aspettare invece due settimane in più. Per quanto riguarda i locali dove al momento è possibile solo il servizio ai tavoli all’aperto, dal primo giugno si potrà tornare a frequentarli anche all’interno, ma non sarà ancora al momento di consumare al bancone: anche su quest’ultimo punto la discussione è aperta.

Presto, si legge su Fanpage, potrebbero riaprire anche i centri commerciali nei weekend, forse dal 22 maggio, con una ripartenza che varrebbe per i giorni festivi e prefestivi. News in vista anche per i matrimoni, dopo l’approvazione delle linee guida per questi eventi: potrebbero ripartire dal 15 giugno o al più tardi dal primo luglio.

Più informazioni