Eurogol di Zappacosta ma non basta: il Genoa perde contro il Sassuolo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Pranzo indigesto

Eurogol di Zappacosta ma non basta: il Genoa perde contro il Sassuolo

L'esterno del Genoa infila Consigli all'incrocio dei pali. Mercoledì rossoblu in campo a Bologna.

Stadio Luigi Ferraris

Genoa: Perin; Goldaniga, Zapata, Masiello; Ghiglione, Behrami, Badelj, Zajc, Zappacosta; Pandev, Destro. All.: Davide Ballardini

Sassuolo: Consigli; Toljan, Chiriches, Ferrari, Rogerio; Maxime Lopez, Locatelli; Berardi, Traorè, Djuricic; Raspadori. All. De Zerbi

Arbitro: Mariani di Aprilia

Non basta un gran gol di Zappacosta per evitare la sconfitta casalinga ai suoi, il Genoa cade in casa contro il Sassuolo 2-1 e resta a 36 punti. Ballardini oltre a Biraschi e Criscito rinuncia pure Strootman per un problema gastrointestinale. In difesa a supporto di Perin spazio a Goldaniga, Zapata (ritorna titolare dopo un lungo periodo) e Masiello. Turno di riposo per Radovanonic. A centrocampo Ghiglione e Zappacosta sugli esterni, in mezzo Behrami, Badelj e Zajc. In attacco torna Pandev con Destro.

La prima azione è del Sassuolo con Berardi ma Zapata è attento a deviare il pallone e a facilitare l’uscita di Perin. Al 7’ il difensore colombiano calcia dal limite dell’area, è corner. Passano sette minuti e gli ospiti vanno in vantaggio grazie a Raspadori bravo a infilare di destro Perin. Al 17’ è Berardi a impensierire Perin che devia in angolo. Al 28’ il Genoa trova il pareggio con Zajc bravo a sfruttare di testa un cross di Destro: l’arbitro però annulla dopo aver visionato il Var per un fallo su Locatelli scatenando le proteste di Zappacosta che viene ammonito. Nei minuti di recupero un’occasione per parte, prima Perin è bravo su Berardi e poi Goldaniga manda alto di testa.

Nel secondo tempo Ballardini cambia, fuori Ghiglione e dentro Shomurodov ma è il Sassuolo vicino al gol con Raspadori anticipato da Perin al momento del tiro. Al 53’ Goldaniga di testa, forse uno dei più positivi, di testa colpisce la traversa con Consigli che non ci sarebbe arrivato. Al 66’ il Sassuolo trova il raddoppio: errore di Masiello, Berardi gli ruba palla e batte Perin. Il mister rossoblu cambia togliendo Pandev, Behrami, Destro e Zajc inserendo Rovella, Cassata, Scamacca e Pjaca per provare a riaprire la gara riuscendoci nei minuti finali: all’84’ Zappacosta infila il pallone all’incrocio dei pali con Consigli che non può intervenire. Nel finale è ancora Zappacosta a cercare il 2-2 ma il pallone termina sul fondo. Mercoledì la formazione rossoblu sarà di scena al Dall’Ara contro il Bologna.

Più informazioni