Chiavari: Tavolo del Turismo, al centro l'imposta di soggiorno - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Chiavari: Tavolo del Turismo, al centro l’imposta di soggiorno

Dall’ufficio stampa del Comune di Chiavari riceviamo e pubblichiamo

Ieri pomeriggio, a Palazzo Bianco, l’assessore alla promozione della città, Gianluca Ratto, ha convocato il Tavolo del Turismo del Comune di Chiavari, a cui hanno preso parte le associazioni e gli operatori cittadini per confrontarsi sul bilancio dello scorso anno e sulle prossime iniziative da mettere in campo per la promozione turistica della città.

«Un incontro più che positivo, da cui sono emerse idee coraggiose per far fronte a questa crisi sociale ed economica legata alla pandemia; c’è stata una grande sintonia tra i partecipanti accumunati da una grande voglia di ripartenza – spiega Ratto – Abbiamo discusso le principali problematiche legate all’accoglienza turistica in questo periodo di emergenza sanitaria, ma è stata anche l’occasione per fare il punto sull’imposta di soggiorno, funzionale alla definizione di un programma d’investimenti per questo 2021. Lo scorso anno abbiamo introitato solo 66 mila euro, e di questi ne abbiamo spesi circa 11 mila per la fiera Discover Italy e per il concerto dedicato a Niccolò Paganini: abbiamo, quindi, un avanzo vincolato di 122.717 euro, dovuto all’imposta non investita e ad un contributo ricevuto dallo Stato, a cui bisogna aggiungere anche la previsione d’incasso stimata per il 2021. Il totale virtuale che andremo a spendere, come da delibera regionale, sarà suddiviso per il 60% in promozione e per il 40% in decoro urbano – prosegue l’assessore – Nel 2021 puntiamo su diverse manifestazioni tra cui il Festival della Parola, il Vela Cup, Discover Italy, l’Economic Forum Giannini, Chiavari in Fiore e la partecipazione all’associazione Città dell’Olio. Mentre, per quanto riguarda il decoro urbano, finanzieremo la realizzazione di due pannelli informativi da installare lungo l’autostrada, in prossimità dell’uscita di Chiavari, che riporteranno la dicitura “Chiavari città dei portici”, oltre ad implementare la cartellonistica della rete sentieristica e quella presente nel centro storico».

Più informazioni