Pallanuoto F/ Rapallo, con il Como è sfida fra seconde - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Sport

Pallanuoto F/ Rapallo, con il Como è sfida fra seconde

Dall’ufficio stampa della Rapallo Nuoto e Pallanuoto riceviamo e pubblichiamo

Dopo il turno di riposo e la pausa campionato, il Rapallo Pallanuoto torna in vasca per l’ottava giornata del campionato di A2 femminile, girone Nord Ovest. Le gialloblu scenderanno in campo domenica prossima, 9 maggio, per una sfida avvincente e cruciale ai fini della classifica: di fronte, Fiore e compagna troveranno infatti il Como Nuoto Recoaro, secondo a braccetto proprio con la formazione rapallese. All’andata il Rapallo, benché privo del portiere titolare e con Cò e Cabona ad alternarsi in porta, ha rimediato una sconfitta di misura: 11-12. Domenica, l’occasione sarà propizia per tentare di prendersi la rivincita. A parlare dell’atmosfera in casa gialloblu è proprio la giovane attaccante Benedetta Cabona, che l’anno scorso ha contato diverse presenze in massima serie sempre con la calottina del Rapallo.

«Domenica scenderemo in campo incontrando una bella squadra: Como Nuoto Recoaro – sottolinea Benedetta – Nella partita di andata abbiamo giocato bene, pur essendo state sprovviste di portiere, e siamo riuscite a mettere in difficoltà le avversarie che però alla fine hanno avuto la meglio. È un campionato un po’ strano: l’ultima partita è stata un mese fa e in questo periodo di pausa abbiamo avuto modo di lavorare con il nostro coach Luca Antonucci per correggere gli errori commessi nelle precedenti giornate. Ci stiamo allenando tanto per arrivare pronte alla partita di domenica che sarà importantissima per noi in termini di classifica. Avendo avuto la giornata di riposo abbiamo una partita in meno, ma la vittoria potrebbe darci la possibilità di raggiungere una buona posizione. Siamo quasi alla fine e ora dobbiamo dare sempre il 100%».

L’ingrediente fondamentale da inserire nella ricetta per la vittoria? Cabona non ha dubbi: «Per vincere questa partita ci occorre sicuramente tanta determinazione – evidenzia la numero 8 gialloblu – Dobbiamo entrare in campo consapevoli di ciò che possiamo e sappiamo fare e dobbiamo sostenerci tra di noi per mantenere la concentrazione sempre alta». Benedetta, che questa volta sarà a disposizione del mister nel suo ruolo naturale, guarda però in maniera positiva alla sua esperienza come estremo difensore. «Devo essere sincera: mi sono divertita molto! – racconta – Avevo sicuramente paura non essendo mai stata in porta, ma ho cercato di fare del mio meglio. Stando in porta ho conosciuto un nuovo modo di vedere la pallanuoto e questo mi ha fatto capire che una buona difesa è essenziale agli occhi di un portiere».

Più informazioni