Recco: la mappa del potere e di chi ha influenza in città - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Recco: la mappa del potere e di chi ha influenza in città

I grandi “vecchi” come Emilio Razeto e Gianni Carbone se ne sono andati; altri personaggi un tempo influenti, come Giorgio Puppo o Franco Bisso (vino Bicesco e grande amico del senatore Luigi Grillo) per motivi diversi sembrano essersi ritirati dalla vita sociale cittadina; rallentata per altro dalla pandemia.

Non c’è dubbio che il potere maggiore oggi lo detenga il sindaco Carlo Gandolfo, non solo per il ruolo che ricopre; il suo stile ricorda quello dell’ex sindaco di Chiavari Vittorio Agostino: decisionista e determinato a portare a termine i progetti. In campo politico sul fronte dell’opposizione, per preparazione ed esperienza, una voce seguita è quella di Gian Luca Buccilli, ex sindaco per due mandati ed ex assessore nella giunta metropolitana di Marco Doria. E ancora è considerato influente Franco Senarega, già consigliere regionale, attuale assessore della Città metropolitana e grande amico di Matteo Salvini, tra i grandi ospiti di Recco. Sempre stimati ed ascoltati gli ex sindaci Giorgio Pesce e Giovanni Rainero che starebbe per rientrare come presidente nella Croce Verde.

In campo ecclesiastico don Pasquale Revello, recchelino doc, resta una colonna ed un sicuro punto di riferimento; nonostante l’età avanzata, i fedeli sperano di averlo ancora anni come arciprete della parrocchia di San Giovanni Battista dove è giunto nel 1992.

Sul fronte dell’imprenditoria spiccano i nomi dei fratelli Maurizio e Luigi Tossini; di Stefano Picasso degli omonimi supermercati, sempre molto ascoltato dai colleghi; di Biagio Palombo inventore della “Baracchetta”, con un passato in campo turistico e amministrativo; Gualtiero Walter Zampaloni, già presidente Ascom e consigliere comunale, un modello per i colleghi. Anche Marco Pozzo, appartenente ad una famiglia di commercianti, è un punto di riferimento. In crescita i fratelli Giuseppe, Giovanni, Massimo, Antonio e Margherita De Ferrari, titolari di quattro ristoranti di cui uno a Genova ed uno a Milano. Nel settore vanno ricordati i coniugi Daniela e Lucio Bernini che hanno conquistato il marchio europeo Igp per la focaccia col formaggio e guidano le iniziative del Consorzio di cui è presidente Maura Macchiavello. Vitto Picasso rimane il re indiscusso del gelato. Nel settore turistico brilla Massimo Stasio i cui interessi si estendono su gran parte della Riviera nell’area balneare.

Il mondo dello sport vede sempre al vertice della popolarità il campionissimo Eraldo Pizzo; grande peso finanziario ha l’imprenditore Gabriele Volpi, patron della Pro Recco e arbitro sul futuro dell’ex area Iml.

Tra gli sportivi Giuseppe Rajola, affermato spedizioniere marittimo, presidente della Società ginnastica e Federazione ginnastica, vice presidente del Coni ligure e Stella al merito sportivo. Nel campo dello judo ricordiamo la presidente Luisa Moltedo erede col fratello Titta della grande passione sportiva del papà e il grande tecnico Rudy Figari; Bruno Scaroni ha fatto moltissimo per salvare il calcio e acquisire il campo di San Rocco. Ancora Stefano Bellotti, giovane manager che ha portato a Recco la disciplina del surf.

Nell’associazionismo vanno ricordati il medico Augusto Marchesi, per anni presidente di Polisportiva e Consulta del volontariato e un grande impegno per i ragazzi diversamente abili. Il presidente dell’Ardiciocca ingegner Andrea Ognio; Rosa Zerega, ex bancaria, priore della Confraternita del Suffragio; Carlo Guglieri, punto di riferimento delle feste dell’8 settembre ed esperto nella disciplina dei fuochi pirotecnici. Marco Bertagnon presidente della Croce Verde e attivo anche in altre associazioni. Terminata la pandemia, probabilmente, riprenderanno le iniziative i presidenti di Ascom Alice Diena e della Pro Loco Marco Fumagalli. Ricordiamo ancora l’ingegnere Nicola Squassafichi, già direttore del Rina che collabora volontariamente con alcuni enti.

Un’occhiata al mondo culturale citando Andrea De Marchi, titolare della libreria Capurro diventata un punto di riferimento che organizza incontri con scrittori quali Mario Calabresi, Federico Rampini e non solo. Grande realtà cittadina la Filarmonica Rossini in cui indichiamo il maestro Marco Capurro quale uno dei punti di riferimento.

Nel mondo delle professioni citiamo i fratelli Sergio e Stefano Kratochwila il primo dentista e il secondo pediatra; la bravissima dottoressa podologa Federica Vassallo; Carlo Melani, titolare del Centro di radiologia e presidente della massoneria ligure; l’avvocato Federico Ricci; il commercialista Alfonso Iacoucci per dieci anni assessore al bilancio.

Carlo Gandolfo
Gian Luca Buccilli
Massimo Stasio
Biagio Palombo
Andrea De Marchi
Carlo Guglieri
Marco Bertagnon
I fratelli Tossini
Più informazioni