Camogli: "Tombe perenni, richiesta di revoca ordinanza" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Camogli: “Tombe perenni, richiesta di revoca ordinanza”

Da Claudio Giovanni Pompei, consigliere comunale e capogruppo lista “Camogli nel Cuore”, riceviamo e pubblichiamo

In questi due giorni ho parlato con i funzionari del Comune, e colgo l’occasione per ringraziarli, ancora una volta, del lavoro che svolgono anche perché capita che in certi casi subiscano critiche per colpe spesso non imputabili a loro.

Ho ottenuto la rassicurazione solo oralmente che:

– tutti i parenti interessati dall’ordinanza vengano contattati per concordare con loro eventuali azioni

– nessuna salma venga rimossa senza che l’Amministrazione Comunale abbia la certezza che non vi siano dei parenti in vita

– che, alla luce di quanto sopra esposto, le revoche e le relative aperture dei loculi, pur potendolo fare in base all’ordinanza, non inizieranno da lunedì prossimo in modo automatico.

Non è sufficiente.

Ieri ho protocollato in Comune di Camogli, dopo aver già affrontato l’argomento nell’ultimo Consiglio Comunale e non avendo visto nessun cambio di atteggiamento  da parte dell’Amministrazione 

la mia richiesta affinché il signor Sindaco ritiri e/o eventualmente riscriva tale ordinanza (indipendentemente dai dubbi di legittimità della stessa) perché, visto la delicatezza della situazione è necessario avere un documento scritto e non solo dichiarazioni orali da parte dell’Amministrazione, a cui fare riferimento in cui si ridefinisca la procedura che si vuole seguire. 

Premesso che si potrebbe prevedere la realizzazione di un maggior numero di loculi ed ossari, credo che il giusto interesse primario di ricollocare le salme che oggi non hanno un loro posto ed il rispetto delle indicazioni di altri enti,  debbano coesistere 

– con i diritti acquisiti di altri cittadini, 

– con uno stile di educazione e correttezza istituzionale che impone di informare in modo completo e decidere insieme alle famiglie il da farsi 

– con il regolamento cimiteriale che all’articolo 25 permette, in casi di emergenza come questo, la revoca delle sole concessioni perpetue i cui defunti non abbiano più parenti in vita.

Più informazioni