Camogli: il Consiglio ha votato la cittadinanza onoraria a Zaki - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Camogli: il Consiglio ha votato la cittadinanza onoraria a Zaki

Testo e foto di Consuelo Pallavicini

Breve seduta del Consiglio comunale di Camogli per votare la cittadinanza onoraria a Patrick George Zaki, studente all’Università di Bologna, arrestato ed imprigionato in Egitto il 7 febbraio 2020, dove si era recato a trovare la famiglia, con l’accusa di diffusione di notizie false attraverso i canali social e di propaganda sovversiva.

L’argomento era stato portato all’ordine del giorno dall’assessore Elisabetta Abamo durante il Consiglio di venerdì 30 aprile dove si era deciso di ritirarlo per elaborarlo in modo più completo insieme alla minoranza. Cosa avvenuta il 1° maggio durante un incontro tra Abamo, l’assessore Italo Mannucci, i consiglieri di minoranza Giuseppe Maggioni e Claudio Pompei. Abamo ha letto il documento finale frutto di una comunione di intenti, al di là delle differenze politiche in seno al Consiglio comunale, in nome dell’inviolabilità dei diritti umani. Circostanza che è stata sottolineata da Elisabetta Caviglia, da Claudio Pompei, da Robertino Macchiavello anche come esempio di unione di fronte alla cittadinanza. Agostino Bozzo ha dato voto di solidarietà, con un po’ di perplessità ritenendo la mentalità egiziana differente dalla nostra e temendo un risultato negativo. Il sindaco Francesco Olivari ha ringraziato per la disponibilità di tutti nella condivisione e proposto di organizzare un incontro a Camogli sull’argomento con la collaborazione dell’Associazione “Verità e giustizia: il Tigullio per i diritti”.

Prima della votazione all’unanimità (assente Maggioni per lavoro), su proposta di Macchiavello è stato inserito un emendamento: … chiedere al Governo italiano di conferirgli la cittadinanza ed impegnarsi con forza nelle sedi nazionali ed internazionali per cercare di ottenerne il rilascio”.

Più informazioni