Chiavari: è partita l'attività del nuovo punto vaccinale “Stelmit” (4) - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto

Chiavari: è partita l’attività del nuovo punto vaccinale “Stelmit” (4)

Dall’ufficio stampa della Asl4 riceviamo e pubblichiamo

E’ attivo da questa mattina presso la Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate di Chiavari  il Centro vaccinale “Stelimit Chiavari”.
Il  nuovo Hub  vaccinale  è stato  promosso  e realizzato  grazie  ad un  progetto  di collaborazione tra Ministero Difesa – Comando della Scuola Telecomunicazioni chiavarese, Regione Liguria – Asl4 e Comune di Chiavari al fine di dotare il territorio del Tigullio di un centro per la vaccinazione di massa anti Covid 19.
“Oggi è una giornata positiva nella lotta al Covid 19 – afferma il  Presidente della Regione  Liguria  e Assessore  alla  Sanità  Giovanni  Toti  – Voglio  ringraziare  le  Forze Armate per questa preziosa collaborazione che consentirà alla Asl4 di aggiungere fino  a 1600  vaccinazioni  al  giorno  alla  potenza  di  fuoco già  messa  in  campo contro il virus, raddoppiando di fatto  la propria capacità di somministrazione, con un’ulteriore   spinta   in   avanti   alla   campagna  vaccinale   della   Liguria.   Questa regione  è davvero  un  esempio  a livello  nazionale:  siamo  stati  apripista  negli accordi raggiunti prima con  la sanità privata e poi con  le farmacie e oggi siamo tra  le  prime  in  Italia  a vaccinare  anche in  un’area  militare.  È  grazie  a tutti  questi soggetti,   pubblici   e privati   e all’ulteriore   importante   sforzo   del   nostro   sistema sanitario regionale, di cui ringrazio tutto il personale, che siamo tra le regioni con  la più   alta   percentuale   di   vaccinati   sulla   popolazione.   Proseguiremo   su  questa strada,   con   l’obiettivo   comune  di   completare   il   prima   possibile   la   messa   in sicurezza dei liguri più a rischio per età o per patologia. Ci siamo vicini – conclude Toti – e siamo pronti anche a ripartire, guardando con  fiducia al futuro“
Il Comandante della Base Militare C.V.  Giuseppe Aufiero   “L’apertura del centro Vaccinale presso la Scuola di Telecomunicazioni di Chiavari si inserisce nelle iniziative previste dall’operazione EOS, voluta dal ministro della Difesa Guerini e pianificata e diretta dal Comando Operativo di vertice Interforze, che fin da inizio pandemia è l’ente della Difesa che ha pianificato e diretto, in coordinamento stretto con  la Struttura Commissariale; la Protezione Civile e il Ministero della Salute, il contributo della Difesa in supporto alla sanità pubblica nazionale per tutte le attività di contrasto e risposta alla pandemia. In particolare, per la realizzazione di questo centro vaccinale, la Difesa ha messo  a disposizione alcuni locali della Scuola Telecomunicazioni ed i suoi migliori tecnici per supportare il personale dell’ASL4.”
“Un   risultato   davvero   importante,  frutto   dell’impegno e  della    sinergia    tra l’amministrazione, Regione Liguria, l’Asl4 e la Scuola Telecomunicazioni delle Forze Armate – dichiara Marco Di Capua, primo cittadino di Chiavari – Il nostro comune ospita il  più grande hub  vaccinale del comprensorio, a servizio dei distretti sociosanitari  n.14,15   e16.    Una   struttura   strategica  e  funzionale, facilmente raggiungibile dai cittadini, che ci permetterà, insieme all’Auditorium San Francesco, di accelerare la campagna di vaccinazione di massa della popolazione”.
Il  Direttore Generale di Asl 4 Paolo Petralia, conferma che “con la disponibilità di questo  Hub  e delle  dosi  di  vaccino necessarie  potranno  essere  vaccinati  fino a 1600  persone al giorno, così da più che raddoppiare la velocità della campagna vaccinale nel territorio della ASL4, attestata in queste settimane tra 1200  e 1400  al giorno”.
Il   Centro   infatti   è operativo   tutti   i   giorni   della   settimana,   domenica   e festivi compresi, dalle otto  del mattino a mezzanotte, con  la graduale attivazione fino a otto  linee  vaccinali  su due turni  quotidiani,  capaci di  somministrare  mediamente un centinaio di vaccini al giorno ciascuna.
Nel Centro saranno vaccinate le persone delle fasce di età e con  i tipi di vaccino di volta in volta previste dal calendario nazionale, a cominciare dai cittadini tra 69 e 65 anni, che potranno prenotarsi su “www.prenotavaccino@regione.liguria.it” secondo le consuete modalità ed il calendario previsto.
All’interno  del  Centro  saranno  presenti  Operatori  dipendenti  della  ASL,  di  Enti Privati,  Medici  di  Medicina  Generale  e Volontari,  tutti  coordinati  dai  Servizi  della ASL4, a cui  già  fanno capo gli  altri  tre  hub  nei  capoluoghi  dei  tre  distretti  ed i  17 spoke  che sono stati attivati su tutto il territorio, e che proseguiranno la loro attività sino  a luglio  per  concludere  la  “fase  di  prossimità”  della  campagna vaccinale degli anziani sopra i 70 anni e le persone con  le varie fragilità.
“Una testimonianza  di  motivazione  e dedizione  esemplare  in  questa  pandemia – conclude  Petralia   a  proposito   dell’impegno   profuso   dai   moltissimi   Operatori coinvolti nella campagna vaccinale da inizio anno senza sosta – e che incoraggia a intravederne  la  fine:  con  la  vaccinazione  eseguita  infatti,  si è già  ridotta  molto significativamente la  morbilità  degli  anziani  nelle  Rsa e degli  Operatori sociosanitari”.

La firma del protocollo d’intesa
L’area accoglienza dell’hub
La registrazione di una paziente
L’esterno del centro vaccinale
Uno dei primi vaccinati allo Stelmit di Chiavari
Più informazioni