Rapallo: piano del traffico bocciato da Europa Verde - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Rapallo: piano del traffico bocciato da Europa Verde

Da Pierluigi Biagioni riceviamo e pubblichiamo

Leggiamo sulla stampa dell’aggiornamento del traffico sulla martoriata cittadina di Rapallo. Onestamente non avevamo dubbi sulle idee di questa amministrazione che ha una sua discendenza di continuità con quella che ci ha fatto conoscere al mondo con il neologismo di ‘rapallizzazione’. Ma, quando alcune settimane fa si scrisse di aver considerato fattibile il vecchio progetto dei Verdi – anni 2000 – ovvero ” Silos comprensoriale o di interscambio in zona Poggiolino”, non credevamo alle nostre orecchie, rivalutando, anche se in tempi lunghissimi, un’idea sposata dalle allora amministrazioni regionali e provinciali di sinistra.                                                                                                                                                              Ora leggiamo che il nuovo piano viene accentrato soprattutto su silos interrati davanti alla Stazione Rfi, sul lungomare, davanti agli ex alberghi in via di riqualificazione al 50% alberghiera ed il resto in appartamenti privati e parcheggi.                                                                                                                                                        I posti auto interrati sotto il campo Macera, prevederebbero la sopraelevazione di tutto il campo, per la costruzione di parcheggi per tutta l’area. Idea quasi condivisibile, visto che la superficie diventerebbe un grande parco urbano, alberato e cespugliato con servizi per bambini e famiglie. Peccato che questo progetto – facente parte della campagna elettorale, di altri tempi, di Campodonico sindaco – prevedesse la costruzione di un analogo campo sportivo in loc. Bana, mentre ora non se ne fa più menzione.                                                                                                        La nuova opera denominata “strada di cornice da Piazzale Genova a via Milano” anche se accettata nel nuovo PUC, è quanto di più negativo si possa pensare, sia geologicamente che ambientalmente parlando, con distruzione enorme della collina ed ovvie opere di consolidamento in sfregio al paesaggio garantito dagli art.9  della      Costituzione…                                     Concludendo, prevedere silos auto verso il fronte mare, vorrebbe dire che un buon agricoltore sceglierebbe di mettere gli alveari delle api….in cucina !!!!!!

Ovviamente non viene preso in considerazione il progetto di parco urbano davanti alla chiesa di S.Anna, presentato anni fa dai Verdi del Tigullio. Rimaniamo in attesa di eventuali nuove, nella speranza di aver dato un contributo critico e costruttivo come si evince in ogni democrazia. Buon lavoro

Amantini Massimiliano – Biagioni Pierluigi –Spanò Angelo  /  Europa Verde Liguria – area Tigullio

 

Più informazioni