Rapallo: false residenze verifiche del Comune - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Rapallo: false residenze verifiche del Comune

Le indagini della Guardia di Finanza che ha portato alla scoperta di un’ottantina di false residenze a Moneglia e Sestri Levante potrebbero estendersi a tutti i Comuni della Riviera. La residenza di uno dei due coniugi nella seconda casa porta ad una serie di vantaggi nella tassazione e nel pagamento delle utenze; non guasta poi l’ambito il bollino che permette l’accesso in zone e posteggi riservate ai residenti (con svantaggi per quelli effettivi). I Comuni non conoscono tali situazioni? Ne sono responsabili? Ci sarebbero candidati alle elezioni comunali che, impostando la campagna elettorale, puntano su questa categoria di votanti.

Il sindaco di Rapallo Carlo Bagnasco, ieri sera a Roma per partecipare in studio alla trasmissione “Stasera Italia” (Rete 4), ha dormito durante il viaggio di ritorno a casa e stamattina alle 7.50 era già nel suo ufficio in municipio. Dice: “Rapallo sta lavorando da tempo alla verifica delle persone che hanno la residenza a Rapallo, ma vivono stabilmente in altre città. Ci sono coniugi che vivono sotto lo stesso tetto ma con residenze separate e anche genitori e figli che vivono altrove, ma uno dei familiari risulta residente a Rapallo. Sono diversi i dati che, incrociati, dimostrano le situazioni anomale. Noi le segnaliamo all’Agenzia delle entrate”.


Carlo Bagnasco ieri ospite di Barbara Palombelli


Più informazioni