Sequestrata partita di giocattoli proveniente dalla Cina - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Sequestrata partita di giocattoli proveniente dalla Cina

Da Comunicazione Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Direzione Interregionale Liguria Piemonte e Valle d’Aosta – riceviamo e pubblichiamo

I funzionari Agenzia delle dogane dell’Ufficio di La Spezia hanno intercettato una partita di giocattoli sprovvista del marchio CE a garanzia della loro conformità alle normative sulla sicurezza prodotti; gli stessi giocattoli riportavano sulle confezioni il pittogramma 6+ che vieta l’utilizzo sotto i 6 anni di età.

Si tratta di 103.500 set di “Colla-slime” e “Attivatore per slime” provenienti dalla Cina e destinati ad un importatore italiano cui stata contestata la sanzione amministrativa da 2.500 a 30.000 euro per violazione dell’obbligo della marchiatura CE.

Dopo aver valutato le certificazioni rilasciate da un importante Ente Certificatore italiano, ADM ne ha riconosciuto la conformità ed ha quindi prescritto la regolarizzazione con l’apposizione sulle confezioni di adesivi non asportabili riportanti il marchio CE.

A seguito della regolarizzazione l’importatore ha ottenuto il nulla osta all’immissione in consumo dei prodotti.

Questa operazione si colloca tra le attività effettuate da ADM in materia di sicurezza dei giocattoli. Si tratta, nello specifico, di prodotti usati per la creazione della sostanza gelatinosa detta “slime” usata come gioco da bambini e ragazzi. Tale sostanza e i prodotti che lo compongono sono stati frequentemente oggetto di sequestri e ritiri dal mercato in quanto possono nascondere al loro interno sostanze chimiche che provocano allergie, problemi alle vie respiratorie, problemi al sistema nervoso e, in alcuni casi, possono anche comportare delle inalazioni di veleni potenzialmente letali.

La verifica della conformità alle normative di sicurezza dell’Unione Europea è quindi il passaggio fondamentale per decretare l’ammissibilità dei prodotti nei nostri mercati.