Ristori non assegnati: l'assessore regionale spiega - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Ristori non assegnati: l’assessore regionale spiega

Dall’ufficio stampa del Consiglio regionale riceviamo e pubblichiamo la cronaca della seduta relativa ai fondi per i ristori non assegnati

Gianni Pastorino (Linea Condivisa) ha presentato un’interpellanza in cui ha chiesto alla giunta le ragioni per cui Regione Liguria non ha ancora liquidato l’intera somma affidata dal decreto legge 157 del 2020 con cui venivano trasferiti 7 milioni e 973 mila euro a titolo di ristoro alle attività economiche liguri. Il consigliere ha rilevato che la Camera di Commercio – Riviere di Liguria avrebbe rifiutato la domanda di alcuni operatori economici che, così, risulterebbe inevasa una considerevole parte dei fondi affidati a Regione Liguria.

L’assessore allo sviluppo economico <<<ha risposto: «Con la Legge regionale 32 del 2020 sono state introdotte semplificazioni nel processo di assegnazione dei fondi. Questa disposizione – ha aggiunto –  è stata oggetto di interlocuzioni con i Ministeri competenti, che hanno richiesto chiarimenti su queste deroghe. Questo percorso si è concluso con un Disegno di legge, approvato dalla giunta il 12 marzo scorso, che modifica la disposizione. Solo dopo questo iter è stato possibile dare avvio ai ristori, che sono quindi prontamente partiti».