Alpinismo lento: continua l’impegno sul campo - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Alpinismo lento: continua l’impegno sul campo

Dall’Associazione “Mangia Trekking” riceviamo e pubblichiamo

Proseguono in tempo di Coronavirus  le iniziative del Mangia Trekking su alcuni antichi sentieri della Liguria.  In questi giorni l’associazione sulla base di una collaborazione con il Comune di Riccò del Golfo e con il Parco Nazionale delle Cinque Terre si è attivata, costruendo/manutenendo la segnaletica di una storica via del sale che collega la Val di Vara con i centri di Riomaggiore e Manarola.

Si tratta di progetto denominato “parchi del mare, delle valli e  delle montagne” che Mangia Trekking sviluppa in collaborazione con gli enti parco delle Cinque Terre, Porto Venere, Montemarcello Magra – Vara, Alpi Apuane ed Appennino Tosco Emiliano. In particolare il lavoro in itinere riguarda la via che attraversa gli storici siti di Ponte Romano, Caste’, Carpena, Codeglia, unendo i territori di La Spezia con l’entroterra e le località del mare. Un intervento di manutenzione delle vie  e di apposizione delle caratteristiche  frecce ricavate da doghe di botte, come avevano richiesto alcuni abitanti, che viene gestito da Giorgio Berettieri di Campastrino. 

Così, l’associazione dell’alpinismo lento, mentre continua nel lavoro di promozione e valorizzazione dei territori, auspica che queste semplici e caratteristiche attività, siano utili per far apprezzare, ai sempre più numerosi camminatori, il valore del rispetto degli ambienti naturali e di non lasciare rifiuti in abbandono.

Più informazioni