Chiavari: il vescovo Alberto Tanasini lascia la Diocesi - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Politica

Chiavari: il vescovo Alberto Tanasini lascia la Diocesi

Il vescovo Albero Tanasini lascia la diocesi di Chiavari; aveva rassegnato le dimissioni al compimento del 75° compleanno. Di lui si ricorderanno almeno tre caratteristiche: la capacità di essere vicino ai sacerdoti e condividerne i problemi; l’avere assistito ad una fioritura straordinaria di vocazioni e la nomina a Vescovo di due suoi sacerdoti; la sua capacità di proseguire la sua missione e assicurare la presenza nelle sue parrocchie nonostante l’evidente sofferenza fisica cui è sottoposto. La diocesi di Chiavari perde un grande Pastore.

Da Wikipedia

Nasce a Ravenna, città capoluogo di provincia e sede arcivescovile, il 6 agosto 1945. Si trasferisce fin da bambino a Genova.

Formazione e ministero sacerdotale

Frequenta il liceo classico e il corso di teologia presso il Seminario arcivescovile di Genova.

Il 1º marzo 1969 è ordinato presbitero dal cardinale Giuseppe Siri.

Dopo l’ordinazione segue il corso di laurea in diritto canonico della Pontificia Università Lateranense. Dal 1971 è docente di diritto canonico presso il seminario arcivescovile e presta servizio presso la parrocchia dei Santi Pietro e Bernardo alla Foce.

Dal 1974 al 1977 è addetto della cancelleria della curia arcidiocesana diventando prima vicecancelliere e, nel 1981, cancelliere. Nel 1984 è nominato canonico della cattedrale di San Lorenzo e nel 1985 membro dell’istituto per il sostentamento del clero. Nel 1987 è nominato consulente diocesano dell’Ugci, membro del collegio dei consultori e vicario episcopale per la famiglia e la pastorale sanitaria.

Il 2 febbraio 1996 viene nominato provicario generale.

Ministero episcopale

Il 6 luglio 1996 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo ausiliare di Genova e vescovo titolare di Suelli; riceve l’ordinazione episcopale il 14 settembre dello stesso anno, nella cattedrale di San Lorenzo, dall’arcivescovo Dionigi Tettamanzi (poi cardinale), coconsacranti i vescovi Giacomo Barabino e Martino Canessa.

Dal 1º ottobre 2002 al 1º febbraio 2003 è amministratore diocesano di Genova dopo il trasferimento a Milano del cardinale Tettamanzi.

Il 20 marzo 2004 papa Giovanni Paolo II lo nomina vescovo di Chiavari; succede ad Alberto Maria Careggio, nominato vescovo di Ventimiglia-San Remo. Prende possesso della diocesi il 16 maggio.

Attualmente ricopre anche l’incarico di segretario della conferenza episcopale della Liguria.

Il vescovo Alberto Tanasini
Con il vescovo Nicolò Anselmi
Il vescovo Tanasini sotto la canicola a Montallegro