Chiavari: è Luca Borzani il nuovo ospite de 'Il Bandolo' - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Attualità

Chiavari: è Luca Borzani il nuovo ospite de ‘Il Bandolo’

Dall’associazione “Il Bandolo” riceviamo e pubblichiamo

Di seguito la breve biografia del nostro ospite di questo venerdì.

Luca Borzani, è stato ricercatore dell’Archivio Storico Ansaldo, direttore del Centro Ligure di Storia Sociale e presidente della Fondazione Cultura Palazzo Ducale di Genova. È inoltre direttore de “la Città”, editorialista de “la Repubblica” edizione ligure, e presidente di “Medi. Centro studi sulle migrazioni mediteranee”. Autore di diversi saggi e volumi sul movimento operaio e le culture d’impresa, tra i suoi ultimi libri pubblicati La guerra di mio padre, Guida minima al cattivismo italiano con Marco Aime e La città che resiste. Genova tra solidarietà, idee e attese irrisolte scritto con Donatella Alfonso.

Oggi con il suo contributo ci introduce nel libro scritto a due mani con Marco Aime “Invecchiano solo gli altri”, Einaudi, 2017.

L’età media della popolazione italiana non è mai stata tanto alta, eppure oggi nessuno più si sente vecchio. Definirsi anziani è diventato un tabù; e tutti vogliono rimanere giovani, cedendo alle lusinghe di un'”eterna giovinezza”. La questione della vecchiaia, però, diventerà sempre più centrale e porterà a profondi mutamenti sociali e culturali che ci coinvolgeranno tutti. Spesso gli anziani garantiscono il reddito della famiglia allargata. Si diventa vecchi quando non si è più autosufficienti, ma c’è anche una vecchiaia povera, che è l’altra faccia di una stagione nuova della vita, con tutta l’inadeguatezza del sistema sanitario sancito dalla costituzione.

Senza dimenticare che non si può negare un futuro alle nuove generazioni. Perché essere anziani significa aver imparato molte cose, e dunque prendersi l’autorità e la soddisfazione di raccontarle. Ma significa anche avere il diritto di scoprire uno spazio della vita tutto da reinventare, andare lenti, osservare meglio il mondo, lasciare spazio a chi è più giovane. Occorre ridisegnare il ruolo sociale degli anziani e combattere il conflitto intergenerazionale in atto. Luca Borzani ci accompagna alla riscoperta di una fase dell’esistenza ingiustamente rimossa, che, senza ansie, si può e si deve vivere con pienezza.

Da venerdì 9 aprile alle ore 8.

Più informazioni