Interventi infrastrutturali a difesa di lungomare e centro abitato: oggi il primo incontro - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
A rapallo

Interventi infrastrutturali a difesa di lungomare e centro abitato: oggi il primo incontro

L'incontro in Comune a Rapallo con tema gli interventi infrastrutturali di protezione di lungomare e del centro.

Primo incontro interlocutorio, questa mattina, tra amministrazione comunale, tecnici del Comune rapallese, polizia municipale e rappresentanti del Consorzio InfraTech, aggiudicatario dello stralcio di lavori relativo alle opere infrastrutturali e di messa in sicurezza del lungomare e del centro abitato nell’ambito dell’intervento di bonifica del golfo e ripristino vie di navigazione.

 

Gli interventi strutturali, secondo quanto previsto dal progetto, prevedono il miglioramento delle condizioni di sicurezza e protezione del lungomare e del centro abitato; la riprofilatura della scogliera della passeggiata a mare; il ripascimento della spiaggia “dei Cavallini” (che sarà ampliata e allungata e protetta da un piccolo molo); il ripascimento della diga “degli Ampoixi”, in zona Porticciolo, dove è inoltre prevista ex novo la presenza di un faro. In più, nell’area dell’Antico Castello sul Mare, sarà realizzato un molo utilizzabile anche per l’attracco delle imbarcazioni da diporto. Il piano prevede inoltre il collettamento dei canali preesistenti e provenienti dal centro storico con un sistema di pompaggio delle acque all’avanguardia e potente, con collegamento a un servizio di sollevamento ulteriore in caso di sofferenza dovuta a eventi meteorici straordinari.

 

I presenti alla riunione – e al successivo sopralluogo in loco – hanno fatto una prima cernita di quelle che sono le principali priorità e criticità dell’intervento: aspetti che verranno approfonditi nei prossimi incontri sotto il profilo tecnico.

 

Il sindaco Carlo Bagnasco e l’assessore ai Lavori pubblici Filippo Lasinio, presenti all’incontro, hanno chiesto ai rappresentanti del consorzio il rispetto delle tempistiche, in particolare per quanto riguarda i lavori “a terra” per non gravare eccessivamente sulla viabilità. Il primo cittadino ha inoltre chiesto di non trascurare gli aspetti legati al decoro urbano nell’installazione del cantiere sul lungomare, essendo questo il “salotto buono” della città.

 

Più informazioni