“Non è una partita come le altre, sono orgoglioso di difendere i colori bianconeri” - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Derby del golfo paradiso

“Non è una partita come le altre, sono orgoglioso di difendere i colori bianconeri”

Edoardo Dado Caliogna della Rari Nantes Camogli suona la carica in vista della gara contro il Bogliasco.

Edoardo Dado Caliogna (rari nantes camogli)

Si avvicina il big match che, verosimilmente, darà un’indicazione importante sul primo posto del girone nord del campionato di serie A2 di pallanuoto. Una partita che vale tanto, una classica del nostro sport. A suonare la carica in casa Rari Nantes Camogli ci ha pensato Edoardo Dado Caliogna. In queste prime partite Dado ha già ampiamente dimostrato di essere cattivo e concentrato, ma per sabato promette una grande prestazione.

“Stiamo cercando di vivere la settimana con grande tranquillità”, spiega Caliogna, “Penso che il mister stia facendo un lavoro fantastico. Ci ha tolto completamente la pressione, ripetendoci spesso che si tratta di una semplice sfida di campionato, è chiaro, però, che tutti da lunedì ci stiamo allenando con una foga e una voglia non comune. Mantenere la massima concentrazione giocando ogni due settimane non è facilissimo, e proprio per questo l’attesa per questa partita ci sta aiutando. Sappiamo che ci giocheremo molto, ma allo stesso tempo andremo a Bogliasco con la testa sgombra, consapevoli del nostro valore. Un pallanuotista, infatti, vive e si allena quotidianamente per giocare certe partite, per cui, dobbiamo goderci ogni singolo momento, dall’arrivo in piscina al riscaldamento, passando, naturalmente, per la partita”

“Percepisco la stima da parte dei miei compagni e questo mi stimola e mi responsabilizza – prosegue Caliogna – La nostra forza è che siamo una vera squadra, dentro e fuori dal campo. Questo è importante perchè tra di noi c’è grande sintonia e comunione d’intenti. Io cerco di dare il massimo per il Camogli ogni volta che ho la possibilità di farlo e se per il bene della squadra dovrò prendermi qualche responsabilità, di sicuro non mi tirerò indietro. Provando a fare le carte alla partita penso che vincerà chi ci metterà più cuore. Credo che sarà un match tirato che si giocherà gol a gol e anche per questo, temo che gli schemi salteranno presto. Il cuore, però, a noi non manca mai, quindi, sono sicuro che faremo una grande partita. L’unico rimpianto? Certamente è quello di giocare in una piscina vuota. Questa è una partita da tutto esaurito, ma sono sicuro che i nostri tifosi, anche se lontani, faranno come sempre il tifo per noi”.

Più informazioni