Percorso naturalistico sul fiume Entella, aggiudicato l'appalto - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Comune di chiavari

Percorso naturalistico sul fiume Entella, aggiudicato l’appalto

240 mila euro è la cifra che l’amministrazione comunale ha stanziato per i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del percorso naturalistico lungo il fiume Entella

Percorso naturalistico sul fiume Entella a Chiavari.

240 mila euro è la cifra che l’amministrazione comunale ha stanziato per i lavori di riqualificazione e messa in sicurezza del percorso naturalistico lungo il fiume Entella, affidati alla ditta Ricicomp srl che ha offerto un ribasso del 25,545% sull’importo a base di gara.

 

«Il progetto è finalizzato alla manutenzione del percorso che si sviluppa per oltre 2 km sulla sponda chiavarese dell’Entella, tra le caserme di Caperana e il confine con il comune di Carasco, a completamento dei tratti già ripristinati in passato per consentire così al pubblico di poterne usufruire in sicurezza. Essendo un’oasi faunistica di grande interesse comunitario, e in base alle prescrizioni fornite da Città Metropolitana, i lavori dovranno essere svolti tra settembre e marzo – commenta Marco Di Capua, sindaco di Chiavari – Si tratta, quindi, di un intervento che va visto in un’ottica di sistema: il collegamento con la pista ciclabile “Le vie dell’acqua”, con il lungomare e il centro storico, la grande attenzione al verde cittadino, con la piantumazione di nuovi alberi lungo l’Entella, 66 piante che verranno collocate in piazza del Buono e altre in corso Lima».

 

«A breve partiranno i lavori per il percorso ciclopedonale sul lungofiume ed entro la metà del prossimo anno sarà a disposizione di tutti i cittadini – spiega Massimiliano Bisso, assessore ai lavori pubblici – Procederemo con l’installazione di una pavimentazione drenante e permeabile, che ne consentirà la fruizione anche in condizioni di pioggia ed umidità del terreno, attenuando gli avvallamenti e le pozze. Il materiale è un prodotto ecocompatibile, stabilizzante e consolidante; inoltre, verrà realizzata una ringhiera, in legno di castagno, con le stesse caratteristiche del parapetto presente nel primo tratto alla foce dell’Entella».

Più informazioni