Medici Senza Frontiere alle giornate dell'Andersen - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
53° edizione

Medici Senza Frontiere alle giornate dell’Andersen

Saranno Charity Partner delle Giornate dell’Andersen a Sestri Levante Sabato 5 e domenica 6 settembre 2020

Medici Senza Frontiere al 53° Premio Andersen.

In occasione del 53° Premio “Hans Christian Andersen – Baia delle Favole”, sabato 5  e domenica 6 settembre 2020 Sestri Levante ospiterà le Giornate dell’Andersen, due giorni di eventi per grandi e piccini, dedicati a Gianni Rodari per il centenario della sua nascita.

A riempire le Giornate dell’Andersen saranno artisti nazionali e realtà del territorio con mostre, laboratori per bambini, incontri e spettacoli tutti gratuiti.

 

Medici Senza Frontiere (MSF) è Charity Partner della manifestazione e sarà presente per diversi appuntamenti ispirati alla nuova campagna #UnitiSenzaFrontiere per raccontare la realtà improvvisamente stravolta dalla pandemia di Covid-19 insieme al costante impegno di MSF nel salvare vite ovunque ce ne sia bisogno, qualsiasi sia l’emergenza.

 

Sabato 5 e domenica 6 settembre (11.00-22:00), Piazza del Comune di Sestri Levante

GAZEBO DI MEDICI SENZA FRONTIERE

La Piazza del Comune di Sestri Levante ospiterà i volontari genovesi di Medici senza Frontiere che allestiranno un gazebo informativo e di merchandising solidale per sostenere le attività di MSF.

 

Sabato 5 settembre (ore 17.00), Convento dell’Annunziata, Sala Agave

CERIMONIA DI PREMIAZIONE DEL 53° H.C. ANDERSEN – BAIA DELLE FAVOLE

Medici Senza Frontiere parteciperà in qualità di Charity Partner con la presenza di Enrico Lo Verso, alla cerimonia di premiazione del 53° Premio Hans Christian Andersen – Baia delle Favole, che vedrà anche la presenza di Lidia Ravera, Presidente della Giuria del Premio, della sindaca Valentina Ghio e di altri giurati e ospiti.

 

Sabato 5 settembre (ore 18.30) Baia del Silenzio

UNITISENZAFRONTIERE: NASCERE IN EMERGENZA

Incontro pubblico con l’attore Enrico Lo Verso, vicino a Medici Senza Frontiere, Azaad Alessandro Alocco, capo missione di MSF in Repubblica Centrafricana, e Chiara Magni, Responsabile Public Engagement MSF

L’impegno medico umanitario per Medici Senza Frontiere resta uguale in ogni parte del mondo, nonostante cambino le emergenze, gli ospedali o i pazienti. La pandemia ci ha mostrato che tutto può cambiare da un momento all’altro e che la sofferenza di una parte del mondo ci riguarda tutti.

“In 14 anni di esperienza sul campo con MSF, poche volte ho visto una concentrazione di problemi sanitari e umanitari, come in Repubblica Centrafricana. Un paese esteso come la Francia, con una popolazione di soli 4 milioni di abitanti, un quarto sono rifugiati interni in fuga da continue violenze legate a un conflitto interno e con uno dei più alti tassi di mortalità femminile al mondo. Non è un caso che sia il paese dove MSF impegna più risorse in rapporto alla popolazione beneficiaria” dichiara Azaad Alessandro Alocco, capo missione di MSF in Repubblica Centrafricana dove ha lavorato per più di un anno.

 

Sabato 5 e domenica 6 settembre, Palazzo del Comune, Sala Riccio

LABORATORI CON MEDICI SENZA FRONTIERE

Bambini e ragazzi di tutte le età potranno partecipare ai laboratori ispirati alla campagna di Medici Senza Frontiere #UnitiSenzaFrontiere

 

Ore 10:00 e ore 16:00

MSF FOR KIDS (per bambini dai 6 ai 10 anni)

Laboratorio ludico per bambini. Su un grande planisfero, immagini e storie di ragazzi e ragazze che raccontano la loro esperienza vissuta in Paesi lontani e poco conosciuti: Yemen, Afghanistan, Uganda, Filippine ecc. Un viaggio alla scoperta della solidarietà e dell’empatia verso persone che vivono in contesti di guerra, malattia ed esclusione, alle quali far arrivare grazie a Medici Senza Frontiere un messaggio di amicizia sotto forma di disegno o fumetto.

 

Ore 12:00 e ore 17:00

DIGITAL STORYTELLING CON MSF (per bambini dai 11 ai 14 anni)

Laboratorio analogico e digitale sulle crisi umanitarie nel mondo: cosa sono, dove sono e come possiamo raccontarle? In analogico i ragazzi e le ragazze dovranno lavorare con immagini, strani oggetti e storie per cercare di costruire una notizia o anche di smascherare una fake news. In digitale dovranno utilizzare i loro smartphone per pubblicare online un messaggio di empatia e solidarietà, insieme a Medici Senza Frontiere.

EVENTI GRATUITI, PRENOTAZIONE OBBLIGATORIA A PARTIRE DAL 31 AGOSTO

Tutti gli appuntamenti delle Giornate dell’Andersen e di Aspettando l’Andersen sono gratuiti ma, per una corretta gestione degli spazi in rispetto dell’attuale emergenza sanitaria, è obbligatoria la prenotazione e i posti sono limitati.

Le prenotazioni sono online sulla piattaforma Eventbrite e su andersensestri.it.

Attenzione: nelle prime ore di apertura prenotazioni sono andati esauriti i posti per molti spettacoli.

Sono ancora disponibili i posti per alcuni eventi (compresi i laboratori per bambini e ragazzi).

Per ogni evento sono possibili al massimo due prenotazioni a persona (fino a esaurimento posti) e fino a tre ore prima dell’inizio.

Ricordiamo che dalle 18.00 alle 6.00 è obbligatorio l’uso della mascherina anche in luoghi all’aperto. Gli spettatori saranno distanziati adeguatamente e, solo una volta seduti, potranno toglierla.

 

STREAMING

Sabato 5 e domenica 6 settembre, dalle 20.00 alle 00.00, al Teatro Arena Conchiglia sarà inoltre possibile seguire le dirette in streaming di parte degli eventi e dei concerti in versione integrale. Posti: 150. Accesso fino a esaurimento posti, senza prenotazione.

 

Sul sito www.andersensestri.it il programma scaricabile e la scelta degli eventi a cui partecipare.

Più informazioni