Foppiano: "Bisogna ricordarsi che siamo dilettanti, sarà difficile ripartire" - LevanteNews
LA REDAZIONE
010 8935042 Scrivici
PUBBLICITÀ
Richiedi contatto
Cronaca

Foppiano: "Bisogna ricordarsi che siamo dilettanti, sarà difficile ripartire"

L'allenatore del Golfo Paradiso parla del difficile momento che sta vivendo calcio regionale con lo stop forzato. "Per noi il calcio non è professione, se si riparte bisogna ripartire tutti"

Mauro Foppiano allenatore del Golfo Paradiso PRCA.

Mister navigato ed esperto del campionato di Promozione sta disputando con il suo Golfo Paradiso una stagione di alto livello nel Girone B ligure. In mezzo a tante formazioni spezzine c’è infatti la sua squadra a giocarsi la promozione in Eccellenza. Quella promozione che lui aveva già ottenuto in passato vincendo il campionato con il Moconesi e poi conquistando una salvezza e una finale di Coppa Italia nel torneo successivo. Oggi mister Mauro Foppiano è nostro ospite per una chiacchierata a tutto tondo sul difficile momento che sta vivendo il calcio dilettantistico, ma anche l’intera nazione Italia.

Buongiorno mister. Come state vivendo voi del Golfo Paradiso questo stop forzato?

“Buongiorno, lo stiamo vivendo anche se come tutti con tanta preoccupazione per i nostri cari e tanta paura sperando che vada tutto bene.”

Premettendo che la salute viene prima di tutto, cosa può comportare questo stop inatteso?

“Penso che per noi che siamo dilettanti, e quindi non facciamo del calcio una professione, sarà veramente difficile riprendere bene.”

Ci sono invece, se ci sono, dei pro?

“Abbiamo riscoperto cose che forse prima giudicavamo con troppa superficialità, ma che invece sono importanti.”

Uno stop prolungato cosa potrebbe comportare e come dovrebbe riprendere/concludere, nel caso, il campionato secondo lei?

“Se si riprende tutti devono ricominciare per riuscire, nel limite del possibile, ad avere correttezza nel terminare il campionato in modo equo per tutti.”

La vostra stagione è stata caratterizzata da una partenza difficile, poi avete ingranato con un filotto di vittorie importanti. Che campionato è il vostro?

“E’ vero abbiamo avuto una partenza difficile, ma poi anche un buonissimo recupero. Sono però convinto che possiamo fare meglio di così.”

Più in generale come giudica l’andamento del Girone B di Promozione?

“Credo che questo campionato sia di buonissimo livello, sicuramente il migliore degli ultimi anni.”

Vi sono squadre o giocatori che l’hanno stupita maggiormente?

“Le spezzine Forza e Coraggio, Cadimare e Canaletto sono le squadre che mi hanno impressionato maggiormente. Ottime rose molto ben gestite dai propri allenatori.”

Ad un certo punto sembrava che il Real Fieschi potesse ritirarsi. Come pensa sia stata gestita la situazione?

“Penso che non sia stata gestita bene in tutti i sensi e preferisco non aggiungere altro alla risposta.”

Nelle prime quattro posizioni tre formazioni spezzine. Crede che il movimento della Spezia sia cresciuto?

“Come ho detto prima si vede che sono squadre forti e difficili da affrontare che hanno alla loro guida tecnici preparati.”

Vuole aggiungere altro prima di salutarci?

“Restiamo tutti a casa e speriamo che tutto vado bene per tutti. Vi mando un grande abbraccio sperando di trovarci tutti insieme in campo al più presto!”

Più informazioni